Varese

Cisl, borse di studio per ricordare Loris Andreotti

La UST CISL di Varese, in collaborazione con le categorie della Scuola e dei Metalmeccanici, ha accolto con piacere la proposta della Famiglia Andreotti, per l’istituzione di 3 borse di studio, in memoria di Loris Andreotti, scomparso improvvisamente per un malore nell’agosto 2009.

Già Segretario Generale della FIM di Varese, Loris Andreotti è stato un dirigente sindacale attento alle esigenze dei lavoratori sia sul piano dell’iniziativa contrattuale sia su quello della tutela individuale, uomo discreto, capace di dialogo e di grande coerenza nelle scelte sindacali, anche in una realtà sociale complessa come la nostra.

La dedizione quotidiana non gli impediva uno sguardo lungimirante, in particolare operava per una reale integrazione tra lavoratori italiani e stranieri, operando scelte concrete sul piano organizzativo.

Proprio per questa ragione la famiglia ha messo a disposizione 2000 euro da destinare a tre borse di studio, rivolte ad altrettanti ragazzi, tra cui almeno uno di cittadinanza straniera, invitati a produrre un elaborato sul tema, appunto, dell’integrazione; come CISL e CISL Scuola, sono state coinvolte le quarte classi di quattro Istituti Tecnici di Varese.  

Sono stati realizzati 22 temi, di cui 8 di alunni stranieri; la Commissione, appositamente costituita, ha individuato i tre migliori da premiare alla vigilia del 1° maggio. La cerimonia è in  programma il 30 aprile, alle 15, presso il Centro Gulliver a Varese (via F. Albani, 91).

26 aprile 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi