Economia

Ance Varese, lettera aperta ai candidati sindaco

Il presidente provinciale dell’Associazione nazionale costruttori edili, Sergio Bresciani, ha inviato oggi una lettera aperta ai dieci candidati sindaci della città di Varese, richiamando la loro attenzione e invitandoli ad esprimersi su alcuni temi ritenuti prioritari e indifferibili per lo sviluppo della città.

“Le realtà aziendali che rappresentiamo – afferma Sergio Bresciani – costituiscono una primaria risorsa sociale ed economica del territorio in un settore, quello dell’edilizia, che a livello provinciale coinvolge oltre ventimila operatori tra imprenditori, dipendenti, tecnici e professionisti, con un indotto non meno significativo”.

“Per questa ragione – aggiunge il presidente di Ance Varese -, d’intesa con gli organi dirigenti dell’associazione, abbiamo voluto cogliere l’opportunità dell’appuntamento elettorale, decisivo per la definizione delle future strategie di crescita del capoluogo, per porre sul tavolo della politica e dei futuri amministratori municipali l’esigenza di affrontare e sciogliere alcuni nodi che riguardano il Piano di governo del territorio; le politiche per la casa; il progetto di unificazione delle stazioni ferroviarie, di riqualificazione dell’intero comparto attorno agli attuali scali e di ammodernamento della rete di collegamenti con Milano; piazza Repubblica con l’ex caserma Garibaldi e il futuro teatro; le opere di manutenzione e, infine, la tempistica con cui vengono gestite le pratiche sottoposte al vaglio dell’assessorato all’Urbanistica”.

Le risposte che i candidati sindaci trasmetteranno ad Ance saranno presentate agli imprenditori associati e all’intera popolazione varesina come contributo alla scelta che i singoli cittadini saranno chiamati a operare il 15 e il 16 maggio prossimi, a conclusione di una campagna elettorale che registra una partecipazione di personalità e di aggregazioni politiche e civiche mai così numerose nel recente passato. Fenomeno, questo, che a giudizio di Ance Varese deve essere considerato, sintomo di una ritrovata passione e di un rinnovato impegno a servizio del bene comune.

Con preghiera di cortese pubblicazione e restando a disposizione per ogni richiesta di approfondimento, i più cordiali saluti.

Varese, 26 aprile 2011

26 aprile 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi