Gazzada Schianno

Leggi un libro e lo passi. Bookcrossing a Gazzada

Una bella sorpresa nell’uovo di Pasqua degli abitanti di Gazzada Schianno. Comincia infatti l’avventura di Passalibro, iniziativa promossa dall’associazione culturale La Casa di Nando onlus. Il Passalibro è Un posto dove incontrare e lasciare dei libri, perché i libri non devono stare chiusi o sepolti nelle case e in bella mostra sugli scaffali delle librerie. Libri che si possono prendere, portare a casa, sfogliare, leggere e poi passare ad un amico, ad un vicino anche ad uno sconosciuto.

Libri che poi si ripongono nei contenitori, giusto per prenderne altri. I contenitori, per ora, sono all’Oratorio e Centro Anziani di Schianno in via San Francesco d’Assisi 1, al Circolo Risorgimento in via Roma 63 a Gazzada, nella Stazione delle Ferrovie dello Stato in piazza Stoppani e nell’Ambulatorio Medico del dottor Gianfranco Cavi in via Barbieri 22.

Romanzi, saggi, poesie: la lettura aiuta a passare il tempo e aiuta anche a stare insieme. PASSALIBRO della CASA DI NANDO è tutto questo. Libri da leggere, libri da offrire agli altri, libri da giudicare, libri da scambiare. Poi, per chi vorrà, un quaderno, un album di famiglia, dove scrivere due righe di impressioni, di consigli, di giudizi, di critiche, di emozioni. E per chi vorrà anche un luogo hi-tech per commentare, suggerire, dialogare attorno ai libri: www.lacasadinando.org ha un apposito spazio di approfondimento, basta collegarsi, cercare lo spazio e il titolo del libro ed è fatta.

Basta guardarsi attorno c’è un libro che aspetta solo di essere letto. Non c’è altro da fare. Niente carte, registri, bolli, regolamenti. Solo la voglia di leggere e poi scambiarsi delle impressioni, delle parole che non guastano mai e aiutano a passare le giornate. E chi ha un libro da mettere nella casa di tutti si accomodi pure: nei contenitori c’è posto.

24 aprile 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi