Varese

In treno alla manifestazione nazionale del 25 Aprile

L'arrivo dei ciclisti al Teatrino Santuccio

La manifestazione, organizzata da Anpi e Uisp di Varese, Fiab-Ciclocittà e Uisp-Cgil, in collaborazione con Legambiente e Donne in nero, dal titolo “Staffette partigiane”, giunta alla sua terza edizione,  ha visto, questo pomeriggio, una partecipazione di una cinquantina di ciclisti, che hanno fatto tappa nei luoghi-simboli della Resistenza a Varese. Al loro arrivo, al Teatrino Santuccio, una piccola folla di amici che hanno accolto i ciclisti al canto di “Bella Ciao”.

Un itinerario di vari chilometri che ha unito il cippo dedicato al partigiano René Vanetti a Belforte, dove ad aspettare i partecipanti era presente Giovanni Faravelli, di Anpi Varese, che ha presentato la figura del combattente ucciso; il cippo dedicato ai tre caduti alle Bettole, che la professoressa Giromini ha richiamato in un breve intervento; il monumento di Largo Resistenza, accanto al quale il partigiano Cin (Luigi Gros) ha raccontato la sua esperienza di resistente; il carcere dei Miogni, sulle cui mura si trova la targa dedicata al comandante partigiano Carletto Ferrari. Una nuova tappa è stata quella dell’ITPA Nuccia Casula (via Monte Rosa), dove è stata letta la testimonianza del fratello della stessa Casula.

All’arrivo al Santuccio, un buffet ecologico è stato preparato da Legambiente, un momento di riposo, e poi il bello spettacolo di Betty Colombo “Olmo il soldato”, che ha registrato un successo significativo.

Ora lo sguardo è rivolto alla vicina giornata del 25 Aprile, quando una folta delegazione varesina parteciperà, dopo la manifestazione cittadina, a quella nazionale che si terrà nella vicina Milano. Come spiega il presidente di Anpi Varese, Alessandra Pessina, “questa volta abbiamo optato per una comitiva treno, che si è data appuntamento, davanti alla Stazione Nord, alle ore 13 di lunedì 25 aprile. Una partecipazione sostenibile per la manifestazione che celebra nel modo migliore i valori della Resistenza”.

22 aprile 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi