Varese

Aperto giardino in S. Vittore, ma si teme per vandalismi

Un brindisi per inaugurare il giardino

Sistemato a dovere il giardino all’italiana davanti alla basilica di San Vittore, ultimi ritocchi nel corso del pomeriggio, questa sera è stato inaugurata la realizzazione curata dall’Associazione Produttori Florovivaisti della Provincia di Varese e dalla Società Orticola varesina. Come spiega il prevosto di Varese, monsignor Gilberto Donnini, “è un modo per riprendere una vecchia tradizione che faceva costruire giardini come questi nell’imminenza della festa di San Vittore”.

A presenziare al taglio del nastro molte autorità, a partire dal sindaco Attilio Fontana. Vicino a lui l’assessore Federiconi e l’assessore Zagatto, oltre agli assessori Binelli e Tomassini. E’ presente anche il segretario cittadino della Lega Nord, Carlo Piatti. Un giardino che riprende una consuetudine del passato e che da 15 anni non era mai stata riproposta. Ora accade in prossimità della Pasqua e della Festa di San Vittore. Ma nonostante il clima di festa, una delle preoccupazioni principali è quella di lasciare il giardino per diverse notti incustodito. Non del tutto, però: fino all’una saranno le Guardie ecologiche volontarie a vigilare, poi ci sarà la Polizia locale che controllerà, ma nel corso della notte la custodia sarà affidata ad una telecamera fissa. Qualche timore si nutre nei confronti di possibili azioni vandaliche. 

Il giardino sarà allestito sino all’8 maggio, e fino a quella data – vandalismi permettendo – sarà possibile ammirare il giardino che oggi è stato inaugurato.

21 aprile 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi