Milano

Minacce a Cattaneo. La solidarietà di Formigoni

L'assessore Raffaele Cattaneo

A Milano trovato è stato diffuso un volantino targato Ugl taxi Lombardia che mette in guardia l’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti, il varesino Raffaele Cattaneo, a non incorrere nella stessa ”sorte di Marco Biagi”, giuslavorista caduto sotto il piombo delle nuove Br nel 2002. Motivo del volantino dell’11 aprile, affisso anche all’aeroporto di Linate, l’abbandono da parte dell’assessore di una riunione del tavolo con i sindacati sull’adeguamento tariffario.

“Visto che nelle trattative l’assessore Cattaneo non vuole discutere con il rappresentante Ugl taxi e con altri rappresentanti dei sindacati che osano opporsi alla sua ‘dittatura’ – si legge nel volantino firmato Ugl taxi Lombardia -, abbiamo timore per lui che alcuni lavoratori esasperati in futuro possano ‘offrirgli’ la stessa sorte del compianto Biagi, l’ideatore delle normative di legge che hanno prodotto il precariato nel mondo del lavoro, una moderna pestebubbonica che colpisce i lavoratori specie in giovane eta”’.

Pacato il commento dell’assessore del Pirellone, che ha letto nel messaggio un ”segno ulteriore di imbarbarimento e avvelenamento del clima. Dove c’e’ un confronto aperto, qualcuno sceglie toni inaccettabili ed e’ importante ristabilire un clima di confronto civile”. Su questo d’accordo anche l’Ugl che con Cattaneo si è scusata. ”Siamo rammaricati – ha detto il segretario regionale Ugl Trasporti, Del Prete -. Il tono forte non ci appartiene, quei commenti non ci appartengono e li disconosciamo. Siamo un sindacato moderato e aperto al confronto”.

Esprime forte soidarietà a Cattaneo il presidente della Regione, Roberto Formigoni. “Esprimo la mia piena e affettuosa solidarietà all’assessore Raffaele Cattaneo, oggetto di una barbara aggressione da parte del sindacato Ugl Taxi che giunge addirittura a minacciarlo di morte”. “Fa bene Cattaneo – prosegue Formigoni – a sottolineare di voler continuare a lavorare con serenità, ma certo non fanno bene alla democrazia esplosioni di violenza che giungono ai livelli più aggressivi e più vili”. “Mi auguro e sono certo – conclude Formigoni – che a Cattaneo giungerà una solidarietà ampia e forte da parte di tutti”.

19 aprile 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi