Varese

Se Don Bosco fosse eletto sindaco di Varese

Don Giovanni Bosco

Da ormai trent’anni il concorso Don Bosco rappresenta un appuntamento imperdibile per gli studenti della scuola salesiana di Varese. Una tradizione fortemente voluta dall’Associazione Ex Allievi di Varese che, anno dopo anno, provvede all’organizzazione e all’ideazione del tema che poi gli alunni sviluppano nelle classiche due modalità: il tema di italiano e l’opera artistica o multimediale.

Il tema di quest’anno, pensato e discusso diversi mesi prima del concorso, è dedicato all’attualità più stringente per la nostra città e ha assunto l’originale titolo di: “Se Don Bosco fosse Sindaco di Varese”.

L’idea si è tradotta in tantissimi lavori originali che rappresentano una serie di proposte che i ragazzi della scuola media salesiana vogliono rivolgere ai candidati Sindaci affinché ne tengano conto nei loro programmi elettorali. Un modo, insomma, originale ed innovativo, per dare un contributo utile e spontaneo a chi avrà la responsabilità di amministrare Varese nei prossimi cinque anni.

C’è chi ha ricreato ex novo la pagina di un quotidiano per dare l’annuncio dell’elezione di Don Bosco a Sindaco, chi ha presentato dossier ricchi di progetti da realizzare, chi ancora ha costruito un plastico della chiesa di San Vittore con Don Bosco impegnato a fare.. quello che un buon Sindaco dovrebbe fare. Tante idee e tante proposte che danno un quadro esaustivo dei problemi di Varese visti cogli occhi dei ragazzi della scuola media salesiana e delle possibili soluzioni da mettere campo.

La mostra sarà aperta al pubblico sabato 30 aprile, 7 maggio e 14 maggio dalle ore 15 alle ore 18 e domenica 8 e 15 maggio dalle ore 10 alle ore 12.

18 aprile 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi