Varese

Arresto tunisino. Fontana: massima allerta di tutti

Il sindaco Attilio Fontana

La notizia dell’arresto del tunisino presunto fiancheggiatore di Al Qaeda ad opera della Digos di Varese, ha subito portato il sindaco di Varese, Attilio Fontana, a prendere la parola.

“Questa notizia, l’arresto di un presunto finacheggiatore di Al Qaeda nell’ambito di un’operazione contro il fenomeno dell’immigrazione clandestina, durante la quale sono state fermate altre quattro persone, desta sicuramente preoccupazione. Un ringraziamento va innanzitutto alle forze dell’ordine impegnate ed intervenute in questa operazione”.

Dichiara Fontana: “Il terrorismo non è sempre facile da combattere, perché pericolosi immigrati, spesso clandestini, si riescono a “nascondere”  dietro ad altre persone all’apparenza regolari. Ci sono quindi risvolti inquietanti e preoccupanti che in questo caso sono venuti alla luce. L’allerta deve essere massima per combattere fenomeni di questo genere:  forze dell’ordine, appunto, istituzioni e collettività insieme , per evitare di esserne travolti”.

15 aprile 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi