Busto Arsizio

Chiude il Baff numero 9 con risultati record

Una sequenza di "18 anni dopo"

Si è chiusa la nona edizione del B.A. Film Festival con premi e riconoscimenti. Sono stati circa 10.000 gli spettatori di questa rassegna 2011, tra le proiezioni mattutine, serali e gli eventi collaterali (con un incremento del 15% rispetto all’edizione scorsa). Ben venti le pellicole presentate (11 delle quali anteprime assolute). Infine sono stati 1638 i minuti di programmazione tra “Made in Italy Anteprime” e “Made in Italy Scuole”.

Ma vediamo l’elenco dei premi. Per il concorso Made in Italy la giuria ha attribuito i seguenti premi: Premio città di Busto Arsizio miglior film: 18 anni dopo di Edoardo Leo; Premio Luigi Bianchi migliore opera prima: L’estate di Martino di Massimo Natale; Premio Chimitex miglior regia: Massimo Guglielmi per La prima notte della luna; Premio Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate miglior attrice: Sabrina Impacciatore per 18 anni dopo di Edoardo Leo; Premio Erika miglior attore: ex aequo Nino Frassica, Maurizio Casagrande per La scomparsa di Patò di Rocco Mortelliti; Adriano Giannini per Sandrine nella pioggia di Tonino Zangardi.

Premio speciale BA Film Commission: Guia Jelo per L’erede di Michael Zampino. Premio Trenkwalder miglior attore non protagonista: Luca Lionello per Passannante di Sergio Colabona. Premio Medio Olona miglior sceneggiatura: Andrea Camilleri, Rocco Mortelliti, Maurizio Nichetti per La scomparsa di Patò. Premio Castiglioni miglior montaggio: Paola Freddi per L’estate di Martino di Massimo Natale. Premio La Prealpina miglior scenografia: Davide Bassan per La prima notte della luna di Massimo Guglielmi. Premio Privitera miglior colonna sonora: I Mammooth per Sandrine nella pioggia di Tonino Zangardi. Premio Casbot migliore produzione: La misura del confine di Andrea Papini. Premio Pasqualino De Santis migliore fotografia: Adolfo Bartoli per Il mercante di stoffe di Antonio Baiocco. Premio Provincia e Camera di Commercio di Varese miglior Fiction Tv: Le cose che restano di Gianluca Maria Tavarelli. Premio alla carriera a Michael Madsen (Dino Ceccuzzi Platinum).

Premio Faciba assegnato dal pubblico: 18 anni dopo di Edoardo Leo. Premio Luigi Bandera Made In Italy Scuole, in collaborazione con Lions Distretto 108 IB 1 Italy: Un altro mondo di Silvio Muccino. Premio Speciale a Silvio Muccino – Assegnato dall’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni

Per quanto riguarda, invece, le Menzioni Speciali, ecco l’elenco: Menzione speciale dalla B.A. Film Commission per l’impegno a favore del cinema italiano a Monica Guerritore per Sandrine nella pioggia; Alessandro Haber per Sandrine nella pioggia e Un giorno della vita; Giancarlo Giannini per La prima notte della luna.

Un premio speciale da parte del B.A. Film Festival, per l’impegno a favore del cinema italiano è andato a Lyanka Gryu per La prima notte della luna; a Treat Williams per L’estate di Martino; a Sara Forestier per Sandrine nella pioggia.

Infine, per il Concorso di Sceneggiatura Premio Luigi Bandera euro 5.000 alla miglior sceneggiatura: Il Gran Finale di Fabrizio Livigni, Alessandro Giulietti e Severino Iuliano.

9 aprile 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi