Besozzo

Convegno a Besozzo, con i versi di Manzoni-Bossi

Umberto Bossi, ministro leghista

Un convegno molto targato politicamente, quello promosso dalla Fondazione Amici del Centro Internazionale Insubrico Carlo Cattaneo e Giulio Preti, dal titolo “Da Cattaneo all’Europa dell’autodeterminazione. Evoluzione federalista dei 150 anni dell’unità d’Italia: traguardo o punto di partenza?”, in programma sabato 26 marzo alla Sala “Duse”, a Besozzo. Un convegno molto lumbard, benché goda dell’Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica e abbia il patrocinio e la collaborazione anche della Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus e della Fondazione Cariplo.

Il pieghevole che presenta il programma è quasi tutto verde e propone alcune citazioni. Una sorprendente o, per certi versi imbarazzante per un convegno scientifico:  si legge “…o Compagni sul letto di morte… /o Fratelli su Libero Suol!”, citazione della popolare “Marzo 1821″ del Manzoni. Ma nel depliant viene firmata da “Alessandro Manzoni/Umberto Bossi”. Sì, una sconcertante citazione a doppia firma, quella dello scrittore milanese autore di capolavori della nostra letteratura e quella del Senatur in persona, che chiuderà il convegno.

Apparentemente il convegno appare bipartisan, ma in realtà vede assolutamente prevalenti gli esponenti del Carroccio. Padrone di casa, il senatore leghista Fabio Rizzi, presidente della Fondazione “Amici del Centro Internazionale Insubrico Carlo Cattaneo e Giulio Preti”. Apriranno il convegno  il sindaco di Varese e presidente dell’Anci Lombardia, il leghista Attilio Fontana, e il leghista Dario Galli, presidente della Provincia di Varese, oltre al professor Renzo Dionigi, rettore dell’Insubria.

La tavola rotonda dal titolo “Il federalismo oggi”, moderato dallo stesso Rizzi, sindaco di Besozzo, vedrà la partecipazione del deputato Daniele Marantelli, il presidente del Consiglio regionale, il leghista Davide Boni, il superministro all’Economia Giulio Tremonti. Sul federalismo fiscale, invece, intervengono il leghista Roberto Calderoli, ministro per la semplificazione normativa, e Vasco Errani, presidente Conferenza Stato/Regioni.  

Naturalmente le conclusioni sono state affidate ad Umberto Bossi, ministro per le Riforme, segretario Federale Lega Nord e presidente onorario della Fondazione “Amici del Centro Internazionale Insubrico Carlo Cattaneo e Giulio Preti”, che ha sede proprio a Besozzo.

22 marzo 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi