Cinema

Arriva il festival. Intanto parte Cortisonici Lab

Il regista Guido Chiesa

Inizia Cortisonici LAB, il prefestival “cortisonico” che quest’anno è costituito dal laboratorio ideato per contribuire attivamente a sviluppare progetti di cortometraggio, attraverso il supporto tecnico dato a giovani autori da parte di professionisti del settore.

Gli autori che si sono proposti, da tutta Italia, sono stati 35 con un totale di quasi 40 progetti. I quattordici giovani autori selezionati che partecipano al progetto Cortisonici LAB dal 18 al 24 marzo hanno età compresa trai 20 e 35 anni e provengono dalle province di Milano, Roma, Torino, Foggia e Varese.

L’obiettivo di questa settimana intensiva, che avrà la sua sede presso l’Informagiovani di Varese, è quello di contribuire alla valorizzazione della creatività giovanile in campo cinematografico: gli autori potranno infatti lavorare sulle loro idee con il supporto tecnico di professionisti del settore: il regista Guido Chiesa, uno dei migliori documentaristi italiani; lo sceneggiatore Pierpaolo Pirone, che incontra il grande pubblico con il celebre serial televisivo I Cesaroni, di cui è uno degli autori; infine il produttore Franco Boccagelsi. Tre professionisti che daranno il proprio contributo sullo sviluppo dei progetti dei giovani autori attraverso un ciclo di workshop.

Ad alcuni dei migliori progetti, Cortisonici LAB assegnerà inoltre un contributo economico per la realizzazione e garantirà un supporto per la distribuzione nei festival italiani e stranieri.

Cortisonici LAB è organizzato dall’Associazione Cortisonici in collaborazione con Informagiovani, Filmstudio90, Totem Cooperativa Sociale, Associazione Amici di Piero Chiara, Fondazione Cariplo.

I giovani autori selezionati sono: 

1. Isnaba Joana Mirando, da Milano con il progetto Milano, mon amour.

2. Michele Senesi, da Recanati (MC) con il progetto X

3. Claudio Casazza, da Cinisello Balsamo con il progetto Le formiche

4. Riccardo Banfi, da Saronno (VA) con il progetto Love story

5. Cristiano Duccoli, da Roma con il progetto Dannate caraamelle

6. Renato Chiocca, da Latina con il progetto Una volta fuori

7. Jacopo Manghi, da Induco Olona (VA) con il progetto El rocio

8. Gabriella Parisi, da San Severo (FG) con il progetto Alba nera

9. Federico Tanozzi, da Torino con Quando Leonardo rese l’idea

10. Alice Gatti, da Milano con il progetto L’indagine

11. Emanuela Mascherini, da Roma con il progetto Offline

12. Rosario Sparti, da Roma con il progetto A occhi aperti

13. Mattia Puleo, da Ciriè (TO) con il progetto Interno 15

14. Roberto Cicogna, da Milano con il progetto Il battimanista

Oltre ai workshop dedicati agli autori selezionati, CortiSonici LAB apre le porte anche a tutti gli appassionati di cinema: Sabato 19 marzo alle 16 ci sarà un incontro aperto al pubblico con il regista Guido Chiesa, a cura di Mauro Gervasini, presso Filmstudio 90 mentre alle 20 e alle 22.15 la doppia proiezione del film Io sono con te di Guido Chiesa: un’occasione unica per vedere un film inedito a Varese. La proiezione sarà preceduta dalla presentazione dello stesso regista.

Lunedì 21 alle 20, sempre presso Filmstudio, è invece prevista la proiezione de Il Miracolo, di Edoardo Winspeare con la sceneggiatura di Pierpaolo Pirone, che sarà presente in sala.

18 marzo 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi