Casciago

Nel nome di Maspero, Casciago festeggia i 150 anni

Da sinistra, Andrea Davino, Andrea Zanotti e Dario Cecchin

Si è formato a Casciago il comitato “Paolo Maspero” per i festeggiamenti dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Un comitato che ha dato vita ad un calendario dal titolo “Buon compleanno Italia”, che punta soprattutto a diffondere alcune iniziative culturali tra i giovani e nelle scuole. “E’ un comitato civico, una realtà che parte dal basso – spiega Andrea Zanotti, avvocato, ex sindaco di Casciago -, e che ha ha preso il nome di colui che fu il medico della contessa di Belgioioso, fu patriota delle Cinque Giornate di Milano, e  nacque a Morosolo”.

Un comitato di cittadini che, pur impegnati politicamente, sottolinea il carattere civico e non politico delle proposte. Lo ribadisce Dario Cecchin. “Vogliamo evitare qualsiasi speculazione politica. Ci siamo mossi – racconta Cecchin, tra i fondatori della band dei Polverfolk – perchè abbiamo appreso che il Comune non era intenzionato a programmare nulla. Ci rivolgiamo soprattutto ai più giovani, e cerchiamo di coinvolgere le scuole”.

Diversi i momenti previsti dal comitato “Maspero”, che ha trovato nella Fonndazione Comunitaria del Varesotto Onlus un concreto appoggio, anche economico. Si parte il 13 maggio, presso Villa Talacchini, con le scuole primarie e secondarie di Casciago e Morosolo, alle quali viene proposta una conferenza-dibattito, con l’ausilio di testimonianze e diapositive, dello storico Robertino Ghiringhelli dell’Università Cattolica di Milano. Sarà poi proposta la pellicola “La lunga calza verde” di Cesare Zavattini e Roberto Gavioli. E’ garantita anche una presenza coreografica di Cacciatori delle Alpi in divisa dell’epoca. 

Sempre a maggio, presso il Liceo Manzoni di Varese, proiezione del film di Gianfranco Pannone “Ma che storia”, al quale seguirà un confronto e un dibattito con lo storico Enzo La Forgia.

L’11 giugno, presso Villa Castelbarco a Casciago, spettacolo “Viva l’Italia”, realizzato con la collaborazione del giornalista Aldo Cazzullo, che ha scritto un volume dallo stesso titolo, e del Teatro Stabile di Verona. Il 10 settembre, nell’atrio di Villa Stampa, a Morosolo, una giornata storica, con la conferenza di Patrizia Foglia, storica dell’arte, del professor Giuseppe Strazzi, dell’Università Cattolica, sulla poesia italiana dal 1861 ad oggi. Infine proiezione della pellicola “L’eroe dei due mondi” di Guido Manuli. Per finire, il 22 ottobre, una serata gastronomica che si concluderà con la premiazione del miglior “Piatto tricolore”.

Le iniziative, gli spunti, le riflessioni, il materiale, tutto ciò sarà presentato in un volumetto che resterà, come dicono gli organizzatori, nelle biblioteche e nelle case. “Buon compleanno Italia. Un grazie a Paolo Maspero che ci ha aiutato a ricordare” sarà un modo per non dispedere un anno ricco di eventi e di cultura.

15 marzo 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi