Varese

Lumbard il vertice della Consulta femminile

Da sinistra Sartorio, Campiotti, Paietta

Una nuova Consulta femminile della Provincia di Varese molto lumbard. E’ infatti la leghista Elena Sartorio a presiederla, dopo essere stata chiamata a presiedere la Commissione Sicurezza e anche il Comitato pari opportunità. La Consulta si appoggia all’assessorato alle Politiche sociali Christian Campiotti, che ha ricordato come la Consulta sia nata più di 30 anni fa e come sia ancora oggi un tavolo di discussione sulle problematiche delle donne e del territorio con la partecipazione di partiti politici, categorie professionali, sindacati, mondo del volontariato.

A Villa Recalcati è stato presentato anche il nuovo esecutivo della Consulta: della Consulta fanno parte, oltre alla Sartorio, Maria Franca Paietta, vicepresidente della Consulta ed esponente dell’associazione “Liberamente donne”,  Mariella Meucci, per sette anni presidente di Confconsumatori  (“io sono entrata in quota Pdl”, ha detto la Meucci, Leda Mantovani, presidente Fidapa Varese, e Alba Franzi, dell’associazione Banca del tempo di Varese.

“La Consulta lavora da anni ed è un ottimo punto di riferimento. Assumo questo incarico – ha detto la Sartorio – con la volontà di mettere in campo progetti significativi e che possano avere una continuità nel tempo. Il primo obiettivo, condiviso da tutta la Consulta, è quello di approfondire il tema della conciliazione dei tempi”.

8 marzo 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi