Arte

Il Risorgimento arboreo della Galli. Da Ghiggini

Un'opera di Federica Galli

Venerdì 11 marzo, alle ore 18, presso la Ghiggini 1822 di Varese, verrà inaugurata la personale dal titolo “Federica Galli. Gli alberi monumentali”. La tematica prescelta si pone quale omaggio all’Italia, in occasione dei suoi 150 anni dalla data di unificazione territoriale, nonché di creazione di un’unica cultura e di patrimonio storico-artistico e paesaggistico, a cui appartiene anche l’elemento arboreo nella sua accezione di “colosso centenario”.

Federica Galli ha sempre privilegiato un lavoro e una presa visione “dal vivo” e ha quindi intrapreso numerosi viaggi lungo la penisola italiana, alla ricerca degli esemplari maggiormente rappresentativi e carichi di storia. L’esposizione conta una ventina di incisioni originali che geograficamente abbracciano l’intera nazione, da nord a sud: dal pioppo di Pavia al platano dei cento Bersaglieri, dall’olma di Campagnola al mastodontico ficus di Palermo.

A corollario della mostra sono stati previsti i seguenti incontri e visite a ingresso libero:

giovedì 17 marzo, ore 21 “I patriarchi verdi di Varese: fonte d’ispirazione non solo per gli artisti” | Conferenza a cura di Daniele Zanzi, varesino da generazioni, amante, cultore e difensore degli alberi di Varese, fondatore e direttore della Fito-Consult di Varese. (in galleria);

giovedì 7 aprile, ore 21 “Passeggiando tra il verde varesino: storia dell’evoluzione del giardino nella nostra provincia” | Conversazione d’arte a cura di Chiara Palumbo, storico dell’arte e guida turistica della provincia di Varese. (in galleria);

sabato 2 aprile, ore 10 “A zonzo per la Città Giardino col naso all’insù: un’ insolita passeggiata tra gli alberi di Varese a scoprire quello che c’è, ma non si ha tempo di vedere” | A cura di Daniele Zanzi. Ritrovo a Palazzo Estense. – Durata della visita due ore e mezzo. (Prenotazione obbligatoria: Galleria Ghiggini 0332-284025).

8 marzo 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi