Varese

Ricordando Mauro Maconi. E il sindaco leggerà suoi versi

Il poeta Mauro Maconi

Presto gli amanti della poesia saranno lieti di apprendere che il ciclo “Poesia in città” vedrà presto la sua seconda edizione. Lo scorso anno, presso il Teatrino Gianni Santuccio di Varese, era stata promossa la prima edizione della rassegna, curata da Rita Clivio e Marcello Castellano, in collaborazione con l’associazione culturale “Il Vellone”. Un cartellone con alcuni incontri, che hanno richiamato i fans dei versi. Tra gli appuntamenti più interessanti della manifestazione, certamente l’incontro, condotto da Fabio Scotto, con la poetessa siriana Al-Masri e la presentazione del Meridiano Mondadori curato da Crocetti e Pontani, “Poeti greci del Novecento”.

Poi accadde che la gara d’appalto per la nuova gestione del Santuccio non portò a selezionare alcuna associazione al posto del “Vellone”, cosicché c’era il rischio che tutte le iniziative che avevano trovato casa presso il teatrino finissero per essere annuallate. Così è accaduto alla bella rassegna “Sabatogiallo”, curata da Giuseppe Battarino e Ambretta Sampietro, ma così non accade per “Poesia in città”, che presto taglierà il nastro della sua seconda edizione.

Cartellone breve, che si svolgerà in luoghi diversi, ma decisamente accattivante. Si parte con l’appuntamento con uno dei poeti e scrittori più popolari a Varese, Silvio Raffo, che giovedì 10 marzo, alle ore 21, presso la Sala Montanari di Varese (ex Cinema Rivoli), ripercorrerà la sua biografia personale e letteraria, rivitando momenti, opere, personaggi da lui incontrati e fondamentali per lo sviluppo del suo cammino letterario.

Secondo appuntamento sabato 26 marzo, stessa ora e stesso luogo, con uno dei poeti italiani più interessanti, anche se poco conosciuti: Pierluigi Bacchini. L’ultraottantenne poeta parmense, come Bertolucci, ripercorrerà il suo cammino, provocato dalle domande del poeta Vincenzo Di Maro, dalle prikme prove fino all’ultimo, “lucreziano” volume “Canti territoriali”, con cui si è aggiudicato il Premio Brancati lo scorso anno.

Ma certamente l’appuntamento più eclatante e intrigante nello stesso tempo, seguito e organizzato dal poeta-editore Dino Azzalin, è l’iniziativa in ricordo del poeta varesino Mauro Maconi, che si svolge domenica 17 aprile, anniversario della morte di Maconi, questa volta, considerata l’importanza dell’appuntamento, sul palco del Teatrino Santuccio di Varese, con inizio alle ore 18. Amici, famigliari, compagni di vita e di lavoro, porteranno la loro testimonianza al Santuccio, ricordando la figura del poeta e dell’uomo. Tra coloro che interverranno, per portare la loro testimonianza, ricordare i versi del poeta, evocare momenti della vita varesina dell’autore, anche il sindaco di Varese, Attilio Fontana, che leggerà alcuni versi di Maconi.

Solo un primo appuntamento in ricordo di Mauro Maconi, dato che successivamente sarà annunciata un’altra iniziativa, sempre a Varese, con la partecipazione di grandi poeti.

5 marzo 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Ricordando Mauro Maconi. E il sindaco leggerà suoi versi

  1. Vittore Cutrignelli il 6 marzo 2011, ore 18:42

    è stato un privilegio conoscere Mauro Maconi. un amico e compagno di giochi in quel di Via Laurana.
    Vittore Cutrignelli

Rispondi