Varese

Tombe devastate a Giubiano. Interrogativi inquietanti

Il sindaco di Varese Attilio Fontana commenta le devastazioni delle tombe al cimitero di Giubiano, avvenute con ogni probabilità nella notte tra mercoledì e giovedì. “Si tratta di un fatto gravissimo – ha detto il sindaco -: da alcune tombe è stato sottratto del rame, in altre sono stati rubati oggetti sacri ed anche rotte croci. E questa è l’aspetto più inquietante, che mi auguro non abbia risvolti che sarebbero ancora più gravi. Aumenteremo assolutamente i controlli: abbiamo allertato la polizia locale ieri sera. Intanto, invito chiunque abbia visto qualcosa a fare segnalazioni e denunce, anche in forma anonima, al comando della Polizia locale”.
 
Ieri sera, il segretario generale Filippo Ciminelli, appresa la notizia, ha subito inviato una pattuglia della polizia locale per un primo sopralluogo: è stato cambiato il lucchetto del cancello posteriore del cimitero, che confina con il campo di rugby. Questa mattina, nuovo sopralluogo del personale dell’Ufficio cimiteriale per compiere un censimento delle tombe rovinate e produrre tutto il materiale fotografico necessario anche per le indagini delle forze dell’ordine: il rame è stato rubato da tre Cappelle, mentre oggetti sacri asportati dalle tombe sono stati rinvenuto appena fuori dal cimitero, sempre nel campo sul retro e nelle immediate vicinanze.

4 marzo 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi