Varese

“L’Albero di Antonia” e Donne Acli, l’8 marzo a Varese

Molte le iniziative in occasione dell’otto marzo nella nostra provincia. Tra le tante proposte ne segnaliamo due che appaiono interessanti e originali. La prima, l’8 marzo, è promossa da L’Albero di Antonia, le donne dell’Unione sindacale di base e Filmastudio 90, mentre la seconda, in programma per il 13 marzo, è stata organizzata dalle Acli di Varese.

Proprio martedì 8 marzo, presso la Sala di Filmstudio 90 a Varese (via De Cristoforis 5), un’iniziativa è promossa alle 19.30 da L’Albero di Antonia, le donne dell’Unione sindacale di base e Filmastudio 90: si tratta di un ”apericena”, al quale seguirà la proiezione di una pellicola molto interessante. Si tratta  di “Pink Gang”, docu-film del torinese Enrico Bisi, prodotto da La Sarraz Pictures, con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte. Racconta il regista Bisi: “La storia è quella di una donna analfabeta che riunisce sotto la sua guida un migliaio di donne per combattere. Dichiarano di lottare contro l’ingiustizia, di per sé nulla di originale. Le incontro, le conosco, cerco di capirle. E con la troupe inizio le riprese. Sfilano per le strade sconnesse polverose dei villaggi indiani tutte con un sari rosa. Guardano chiunque dritto negli occhi e, quando le parole non bastano, minacciano poliziotti e bramini con un bastone. Cercano di far capire alle altre donne che la sottomissione non è una condizione naturale dell’essere umano. E in più costruiscono scuole per i bambini e insegnano un mestiere alle ragazzine. Sembra esserci qualcosa di mitico, come spesso accade nei racconti indiani. Di fatto, però, c’è un’utopia che è già realtà”.

La seconda iniziativa si tiene  domenica 13 marzo presso le Acli di Varese, in via Speri Della Chiesa 9 a Varese, e ha per titolo “Voci al femminile”. Promossa da Acli Colf, associazione “I figli del Congo”, Coordinamento donne Acli, l’iniziativa fa incontrare donne, italiane e straniere, con storie diverse, che parleranno dell’essere donna nel mondo di oggi, affrontando temi come la famiglia, la tradizione, il lavoro, l’amore nella società in movimento.  Il confronto sarà coordinato dalla giornalista Adriana Morlacchi. Al termine dell’incontro, a tutti sarà offerta una deliziosa merenda con dolci tradizionali dei Paesi presenti.

2 marzo 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi