Varese

I giovani del Pd mobilitano i writers varesini

Silvia Rizzo, esponente dei Giovani Democratici di Varese

All’iniziativa che, per primi, hanno conosciuto questa mattina, alle 8, gli studenti del Liceo artristico Frattini grazie ad un volantinaggio, possono partecipare tutti coloro che, a Varese, abbiano un’età compresa tra i 2 e i 35 anni. E’ il concorso promosso dai Giovani Democratici di Varese, che hanno pensato di celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia, come dice Erica Lenzi, “in maniera non retorica e diversa”. Per questo hanno chiesto ai giovani di disegnare un episodio o un personaggio che, in questi 15o anni di storia nazionale, abbia visto i giovani protagonisti. I contributi vanno spediti all’indirizzo concorso.giovanidemocratici@gmail.com. Le proposte che arriveranno saranno pubblicate, dal 16 marzo, su una pagina di Facebook dedicata al concorso,  e sempre sul social network più famoso del mondo potranno essere votate per una settimana. Il disegno più votato dal popolo della Rete sarà riprodotto sulle t-shirt realizzate dai giovani del Pd.

“E’ un’iniziativa che abbiamo promosso all’interno di un percorso di conoscenza della nostra storia nazionale – dichiara un’altra giovane del Pd, Silvia Rizzo -, ma pensiamo che la storia possa essere rivisitata anche in chiave più divertente del solito”. Per i Giovani Democratici, continua la Rizzo, “sono i giovani i veri motori della storia e quindi è giusto dedicare loro la nostra attenzione anche in questo momento di celebrazioni”.

Ma non è finita qui. I Giovani Democratici, che a Varese contano su una cinquantina di ragazzi, hanno in cantiere anche altre iniziative tricolori. Come spiega Lorenzo Baldrati e Gaia Angelo, ci sarà un concerto che, organizzato a livello nazionale, si terrà proprio in piazza Repubblica a Varese. E poi non mancheranno neppure “Le quattro Giornate di Varese”, cioè una serie di quattro incontri dedicati, aòl sabato pomeriggio, da fine marzo a tutto aprile, a temi quali l’ambiente, il lavoro, l’università e l’associazionismo, ai quali parteciperanno relatori ed esperti del nostro territorio.

1 marzo 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi