Varese

Proclamato in aula, il neo-assessore dà forfait

Il neo-assessore Nidoli

Parte la seduta del Consiglio comunale di Varese, e subito il consigliere Pdl Puricelli, che sta presiedendo la seduta, dà comunicazione al parlamentino della proclamazione di Sarah Nidoli, neo-assessore allo “Sport e manifestazioni di rilievo nazionale ed internazionale”, new entry Pdl nella giunta Fontana a pochi mesi dalle elezioni e in sostituzione del Fli Giordano, “defenestrato” dall’oggi al domani. Una comunicazione, quelal che arriva da Puricelli, che appare piuttosto paradossale: lo stesso neo-assessore non si trova in aula, mentre viene comunicata la sua proclamazione.

Un’assenza che non sfugge tra i banchi di maggioranza e opposizione. E che porta entrambi gli schieramenti ad esprimere un forte  disappunto, un malessere davvero bi-partisan. Inizia Pippo Pitarresi, consigliere dei Comunisti italiani, che esprime, con un pizzico d’ironia, il suo disappunto. “Pensavo di fare i miei auguri al nuovo assessori, ma non è possibile, visto che non c’è”. Interviene anche il consigliere della Lega Nord, Andrea Porrini. “Forse era il caso che l’assessore fosse presente nella seduta di questa sera”.

E così la controversa nomina-lampo continua a fare discutere. Maggioranza e opposizioni.

25 febbraio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi