Sanremo

Emoziona il “Viva l’Italia” di Van De Sfroos a Sanremo

Il cantautore Davide Van De Sfroos

“Viva l’Italia, l’italia liberata/ l’Italia del valzer e l’italia del caffè/ l’Italia derubata e colpita al cuore/ viva l’Italia, l’Italia che non muore”. E’ la canzone di De Gregori, correva l’anno 1979, ad aprire la terza serata del Festival di Sanremo, una puntata nazional-popolare tutta dedicata ai 150 anni dell’Unità d’Italia, con la possibilità di votare le canzoni e donare due euro alla fondazione “Per il tuo cuore onlus”. Ad interpretare il pezzo di De Gregori, a suo modo, è Davide Van De Sfroos, il cantautore laghée che finora ha sempre passato il turno con la sua bella canzone, “Yanez”.

Sta a Van De Sfroos aprire le danze, con una canzone dedicata ad un’Italia sempre diversa e sempre uguale, che in passato fu al centro di violente polemiche, quando fu presa e utilizzata da Bettino Craxi, facendo arrabbiare il suo autore. L’interpretazione del cantautore comasco è stata inappuntabile, vagamente folk, sempre conm l’accompagnamento della band consueta.

Al termine, il conduttore Gianni Morandi si è avvicinato a Davide Van De Sfroos per complimentarsi con lui. “E complimenti anche per il tuo cammino al festival”, ha detto Morandi.

17 febbraio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi