Varese

Carovana dei versi, reading non-stop al Chiostro

carovana dei versi in piazza Montre Grappa

Quando si cominciano a tirar le somme c’e chi fa le moltiplicazioni: la settima edizione de carovana dei versi – poesia in azione, infatti, si servirà delle tre attività abrigliasciolta per il 21 marzo 2011. Come dire che sette per tre fa ventuno.
 
La Giornata Mondiale della poesia proclamata dall’Unesco nel 1999 a Parigi come “luogo aperto di ospitalità”, su stimolo di Mohammed Bennis, sostiene tutte quelle attività finalizzate alla divulgazione e alla promozione della poesia nel mondo incoraggiando:
1. gli sforzi delle piccole case editrici che combattono per entrare nel mercato librario pubblicando instancabilmente le raccolte di giovani poeti;
2. il ritorno alla tradizione orale, ossia alla perfomance dal vivo, dato che i recital di poesia attirano un pubblico sempre più numeroso;
3. il recupero di un dialogo tra la poesia e le altre arti (quale il teatro, la danza, la musica, la pittura…) imperniato sui contenuti fondamentali come la cultura della pace, la non-violenza, la tolleranza…;
4. l’interdipendenza, in occasione della Giornata Mondiale della Poesia, di tutte le arti e della filosofia, anch’essa affine alla poesia, in modo da infondere nuova vita alle parole di Delacroix, che scrisse sul suo diario: “Non c’è arte senza la poesia”;
5. l’immagine della poesia nei media, per fare in modo che la poesia non venga più considerata una forma d’arte sorpassata, bensì una maniera di esprimersi capace di permettere alla società nel suo insieme di recuperare ed affermare la sua identità.

Anche per questa settima edizione l’iniziativa abrigliasciolta intesserà l’itinerario tra le tre sperimentazioni avviate nel 2004: promozione, performazione e pubblicazione dell’ultimo strumento del pensiero, il libro. E, come sempre, nel rispetto dei cinque punti incentivati dall’Unesco.

La performance itinerante e corale di inediti per voce degli autori carovana dei versi e la rassegna di poesia edita“versi di primavera si fonderanno definitivamente quest’anno in nome della diffusione dell’editoria di poesia e della stessa produzione. Nella settima edizione, infatti, editori ed autori intesseranno una lunga giornata di festa itinerante e corale, un reale “luogo aperto di ospitalità”, dove performance, editoria e arte condivideranno la tradizione orale e il recupero del dialogo tra la poesia e le altre arti.

La novità del 2011 sarà un reading non stop accompagnato dalle case editrici che hanno creduto in poetesse, un evento che sarà ospitato dal Chiostro di Voltorre (Gavirate). Una non stop di “Versi di primavera” animata da performance esclusivamente al femminile per raccontare in una giornata il panorama contemporaneo della donna in poesia. Una giornata che ovviamente prevederà anche le performance della “Carovana dei versi” e la presentazione della raccolta di poesia in azione 2011, edita da abrigliasciolta da una selezione dei componimenti inediti sottoposti per partecipare all’iniziativa.

Una trentina gli autori della performance che prevede invasioni dei luoghi della quotidianità partendo da Roma il 12 marzo per chiudersi a Milano il 24 attraversando Varese tra il 18 ed il 21.
 
Parola e pensiero che nella poesia in azione abrigliasciolta ricordano la sobrietà della sobria età comune e condivisa quest’anno anche dal Comune di Varese e per la prima volta dalla Provincia di Varese.

16 febbraio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi