Varese

Torna il Puma a Varese. Blues in concerto al Nuovo

Il bluesman Fabio Treves

Domani sera, 3 febbraio, presso il Cinema Teatro Nuovo di Varese, un appuntamento musicale da non perdere: “Blues in teatro” con la gloriosa Treves Blues Band (inizio alle ore 21, ma apertura delle porte alle 20). Preceduto da Francesco Piu one-man-band, si esibirà la popolare band milanese nata nel 1974 quando un giovane armonicista di Milano-Lambrate decide di partire con una “missione impossibile”: percorrere la strada del Blues e divulgarne i valori, la storia e i suoi grandi interpreti.

L’armonicista in questione è Fabio Treves, da qui in poi ribattezzato il “Puma di Lambrate”, e con la sua band ha viaggiato in lungo e in largo per l’Italia e per il mondo e ha tenuto alta la bandiera del “blues made in Italy”. Rassegne estive, blues festival, locali, scuole, università, radio, televisioni, tanti e diversi tra di loro sono i luoghi che hanno ospitato la band. Ricordiamo tra gli altri i festival di Memphis Tennessee, Leningrado, Francoforte, Trasimeno, Pistoia, Torrita, Blues in Idro, Narcao, Capo d’Orlando, Samedan, Rapperswille…

In tutti questi anni di intensa e fortunata carriera la TBB ha inaugurato stagioni importanti non solo per il genere da loro proposto, ma in generale per tutta la musica di qualità che nasce da una passione profonda e da una ricerca attenta delle vere radici della musica tradizionale nordamericana. Portare il blues in teatri che abitualmente ospitano altre programmazioni e generi musicali è una scommessa ed un progetto che da tempo la TBB aveva in cantiere, per avvicinare ancora di più la gente, qualora ce ne fosse bisogno, alla riscoperta di una musica che rappresenta l’origine per numerose altre musiche…

In questo “Blues in teatro” la band accompagna lo spettatore nel lungo viaggio del Blues affrontando con entusiasmo e personalità la storia del Blues moderno, dai primi canti di lavoro al blues arcaico e campagnolo, dal blues elettrico di Chicago degli anni cinquanta a quello più moderno e contaminato tipico del “British blues revival”. In una serata all’insegna del coinvolgimento si riscoprono strumenti tradizionali tipici della musica e del folklore come l’asse da lavare, l’ukulele, l’armonica a bocca e il mandolino, senza dimenticare il primo strumento che l’uomo ha scoperto: la voce umana !

La scaletta dei brani proposti in questo nuovo spettacolo del 2011 è completamente diversa rispetto a quella dell’ultimo tour, e non mancheranno inoltre alcune nuove composizioni della TBB, per ribadire ancora una volta che nel Blues non si inventa niente che già non esista, ma che il cuore, l’interpretazione e la passione sono gli ingredienti che fanno la differenza. Apre la serata un giovane talento blues tra i più interessanti del panorama nazionale, già finalista a Memphis per l’International Blues Challenge: Francesco Piu, che si esibisce in versione one-man-band.

FORMAZIONE: Fabio Treves: armonica, voce

Alessandro “Kid” Gariazzo: chitarre, mandolino, lap steel e voce

Luca Nardi: basso

Massimo Serra: batteria e percussioni

2 febbraio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi