Varese

Ronde a Varese, in Consiglio scoppia la bagarre

Gli Angeli Urbani

Un momento di tensione, ieri sera in Consiglio comunale, sul controverso tema delle ronde. A innescare la discussione un intervento del consigliere del gruppo “La Sinistra”, Angelo Zappoli, al quale hanno risposto gli esponenti del Carroccio, infiammando una polemica molto dura e finita con un clamoroso “vaff..” di grillina memoria. 

A Zappoli dà la parola il presidente di turno Galparoli e il consigliere dà notizia di una sua lettera inviata a Walter Piazza, presidente dell’associazione Angeli Urbani. “Ho riconosciuto apertamente il ruolo di aiuto alle persone in difficoltà e il fatto di essere diventati un punto di riferimento per la città. Tuttavia ho espresso i miei dubbi sull’intenzione dell’associazione di aderire a progetto e pratica delle ronde”. Zappoli chiarisce il suo punto di vista: “Non è proprio il caso di confondere l’assistenza con la sicurezza, e trasformare l’attenzione al bisognoso in attenzione al pericoloso”.

Un intervento fatto ad inizio di seduta, che esprimeva pacatamente un punto di vista sulle tanto discusse ronde. A Zappoli risponde a stretto giro di posta il consigliere leghista Emanuele Monti. “Non vorrei più sentire usare la parola “ronde”, come magari accade in qualche salottino Sel, ma nei documenti del Ministero degli Interni si parla di Osservatori volontari”. “Quando interviene non sa di cosa parla”, interviene Zappoli “per fatto personale”. E a questo punto parte un terribile frastuono amplificato dai microfoni, con Zappoli, Monti e Galparoli che sovrappongono le loro voci. Un vero bailamme, da cui emerge, forte e chiaro, un “vaff…” di Zappoli.

Poi le acque si calmano e prende la parola il capogruppo del Carroccio Ghiringhelli, che critica il comportamento di Zappoli. E aggiunge: “voi della sinistra pagate l’errore di presumere di avere sempre la verità in tasca, ci giudicate sempre dall’alto in basso”. Ma ormai la polemica si è sgonfiata e la discussione riprende di fronte ad un centinaio di Testimoni di Geova che, silenziosi, sono in attesa di avere l’ok definitivo per la loro nuova sede.

27 gennaio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Ronde a Varese, in Consiglio scoppia la bagarre

  1. Carlo F. il 27 gennaio 2011, ore 17:20

    Poveri testimoni di Geova, a cosa sono costretti ad assistere…

Rispondi