Canton Ticino

Un Pardo d’Oro all’ombra di Vincente Minnelli

Da sinistra Vincente Minnelli, Liza Minnelli e Martin Scorsese

La 64esima edizione del Festival del film Locarno dedicherà una retrospettiva integrale all’opera del regista americano Vincente Minnelli (1903 – 1986). Nel corso della sua carriera, Vincente Minnelli ha firmato una lunga lista di capolavori tra i quali spiccano il pluripremiato An American in Paris (Un americano a Parigi, 1951), The Band Wagon (Spettacolo di varietà, 1953), Lust for Life (Brama di vivere, 1956), Some Came Running (Qualcuno verrà, 1958), e Gigi (1958), insignito del premio Oscar per il miglior film e che valse a Minnelli l’Oscar per la miglior regia.

Olivier Père, direttore artistico del Festival del film Locarno, dichiara: “In bilico tra sogno e realtà, umanità e crudeltà, mondo reale e la sua stilizzazione, i film di Minnelli segnano l’apogeo del classicismo hollywoodiano, ma disegnano allo stesso tempo in modo personale ed elegante i sentimenti d’amore e i personaggi appassionati”.

La retrospettiva dedicata a Vincente Minnelli prevede la proiezione dell’opera omnia del celebre cineasta. Tutti i film saranno proiettati nelle migliori copie disponibili in 35 mm e saranno presentati da cineasti, attori e critici cinematografici. E’ inoltre prevista una tavola rotonda sul regista americano. In occasione della retrospettiva sarà pubblicato un volume firmato da Emmanuel Burdeau, già caporedattore dei Cahiers du cinéma, edito da Capricci in collaborazione con il Festival del film Locarno. La retrospettiva dedicata a Vincente Minnelli è organizzata in collaborazione con la Cineteca svizzera. 

La 64a edizione del Festival del film Locarno si terrà dal 3 al 13 agosto 2011. È disponibile sul blog di Olivier Père, un suo testo in omaggio a Vincente Minnelli.

21 gennaio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi