Varese

Bertolino, censurato in Rai arriva all’Apollonio

Un comico ad alto sgradimento Rai. Nonostante tutto, “Glob” non è più tra noi. La Rai ha infatti chiuso lo scomodo programma di Rai 3 condotto da Enrico Bertolino, e quasi nessuno se ne è accorto. Come ha dichiarato lo stesso sagace monologhista milanese, purtroppo interista (ma nessuno è perfetto): “Abbiamo chiuso a luglio nonostante ottimi ascolti e costi di produzione bassissimi. Quella della Rai è una decisione privca di ogni logica aziendale”.

Il comico Enrico Bertolino

Una chiusura improvvisa per una trasmissione che ha portato Bertolino a fare di necessità virtù. “Un minimo di astinenza dalla televisione fa bene: farò teatro”. Detto, fatto. Domani sabato 22 gennaio, alle 21, Enrico Bertolino sarà al Teatro Apollonio di Varese con lo spettacolo “Passata è la tempesta”? Nuovi lampi di ovvietà”, per la regia di Massimo Navone, una proposta scritta dallo stesso Bertolino, Curzio Maltese, Andrea Zalone, Luca Bottura.

In un paese dove oramai si esulta perché la crisi è alle spalle, senza rendersi conto che è proprio quella la posizione più pericolosa per affrontarla, sorge spontanea una domanda di leopardiana memoria di cui lasciamo al pubblico l’interpretazione: “Passata è la tempesta”?. In questo nuovo appuntamento teatrale, protagonista è la realtà che non solo ha superato, ma addirittura doppiato la fantasia, tanto da farla apparire inutile e noiosa.

Notizie, situazioni, episodi sconcertanti che a causa del TRC (tasso di rassegnazione del cittadino) vengono percepiti come normali avvenimenti, battute e iperboli che diventano titoli di giornale: il meccanismo perverso dei “luoghi comuni”, creato ad hoc dai media per poter nutrire e garantirsi audience e consenso, invade la nostra quotidianità, Enrico Bertolino cerca di trovare il rimedio che ridia il giusto significato alle cose. Nuovi lampi si vedono all’orizzonte, ma il pubblico non ha nulla da temere. E’ già una fortuna che l’orizzonte si veda ancora.

21 gennaio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi