Varese

Sant’Antonio, tanti palloncini colorano il cielo

La benedizione degli animali

Tanti piccoli amici degli uomini si sono dati appuntamento questa mattina davanti alla chiesetta della Motta, per la tradizionale benedizione degli animali. Cani di tutte le razze, di tutte le dimensioni, di tutti i colori (per quanto riguarda i loro indumenti). Con il problema di evitare qualche “tafferuglio” tra cane e cane. Una bella manifestazione, che ricordava a tutti che Sant’Antonio Abate è protettore degli animali, e per questo viene spesso ritratto con il porcellino (Sant’Antoni del purscell, come dicevano i contadini).

A fare da corona al momento dedicato ai piccoli quadrupedi, centinaia di bambini delle scuole della città che, dietro le transenne, tenevano i loro palloncini colorati in attesa di liberarli nel cielo azzurrissimo di Varese. Sono arrivati anche i cavalli, un po’ nervosi per il baccano, ma non poteva mancare un pony accompagnato da un’intera famiglia. 

Dopo la benedizione agli animali da parte del prevosto di Varese, monsignor Gilberto Donnini, spalleggiato dall’ex presidente dei Monelli, Angelo Monti, e dal neo-presidente, Giuseppe Redaelli, si è dato il via al conto alla rovescia: tre, due, uno…via! Centinaia di palloncini hanno colorato il cielo tra gli applausi generali. Conclusione della mattinata con la benedizione del pane, in occasione della giornata dei panificatori. In casa Pigionatti, tanti panini sono stati distribuiti ai presenti in piccoli sacchetti, a ricordare, come ha detto il prevosto di Varese, “l’importanza delle cose essenziali alla vita dell’uomo”.

- FOTOGALLERY

17 gennaio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi