Torino

Referendum Mirafiori, nella notte prevalgono i sì

Ora resta a Marchionne investire. Al referendum sull’accordo che si è tenuto alla Fiat Mirafiori, hanno vinto i sì. Lo scrutinio è durato circa 9 ore, e al termine si è registrata una vittoria dei voti favorevoli di strettissima misura.

Al voto, iniziato col turno delle 22 di giovedì, hanno partecipato 5.119 lavoratori, oltre il 94,2% degli aventi diritto. Sono stati 2.735 i voti favorevoli, pari al 54,05%. A votare no sono stati 2.325 tute blu (45,95%), mentre le schede nulle e bianche sono state complessivamente 59.

Nei primi seggi scrutinati, nei quattro del montaggio e in uno della lastratura, dove la Fiom, che si oppone all’accordo, è tradizionalmente forte, hanno prevalso i “no”. Poi, nelle prime ore del mattino, la situazione si è rovesciata, grazie soprattutto al voto degli impiegati: decisivo per il sì, il seggio 5, dove hanno votato i 449 impiegati.

Via allo spoglio poco dopo le 21 di ieri sera venerdì. E subito si è registrato un perdurante testa a testa. Ora la palla passa alla Fiat e alla sua volontà di mantenere gli impegni presi.

15 gennaio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi