Televisione

L’Olocausto dei disabili, Paolini in diretta su La7

L'attore e autore Marco Paolini

L’Olocausto ha colpito anche i disabili e i pazzi, non erano abbastanza energici nazisti agli occhi di Hitler. Un tema spesso rimosso, derubricato a storia minore, ma che il grande attore e autore Marco Paolini porterà sugli schermi de La7, in occasione del Giorno della Memoria. Un monologo dal titolo più che esplicito: “Ausmerzen – Vite indegne di essere vissute”, un racconto che l’attore veneto ha già sperimentato in giro, e che racconta, con il consueto linguaggio semplice e coinvolgente, le teorie dell’eugenetica, che tra il ’34 e il ’45 portarono i nazisti a intraprendere la folle operazione della sterilizzazione e poi dell’eliminazione dei disabili e dei malati di mente.

Paolini racconterà i truci disegni nazisti in diretta da Milano, dall’ex ospedale psichiatrico Paolo Pini di Milano, il 26 gennaio alle 21.10 alla vigilia, appunto, della Giornata della Memoria. Immagini trasmesse senza break pubblicitari da La7.

Si affronterà il famigerato progetto Aktion T4 che in Germania schedò i disabili, che poi andavano soppressi. Un monologo che a Paolini è stato suggerito dal fratello, che da una vita lavora proprio con i disabili. Dopo lo spettacolo, dibattito guidato da Gad Lerner, al quale prenderanno parte di ex degenti, psichiatri e pubblico in sala.

15 gennaio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi