Milano

Cinque in gara per il maxi-appalto di Pedemontana

Cinque grandi gruppi si contenderanno la gara europea più importante dell’anno: l’appalto da 2 miliardi e 300 milioni di euro per il completamento dell’Autostrada Pedemontana Lombarda. Il gruppo che si aggiudicherà la gara realizzerà le tratte B1, B2, C e D, le opere stradali locali connesse, le mitigazioni ambientali e oltre 100 km di Greenway.

I cinque gruppi in gara sono:
 
Consorzio Pedelombarda 2: IMPREGILO S.p.A. (capogruppo), CONSORZIO COOPERATIVE COSTRUZIONI – CCC Società Cooperativa, ASTALDI S.p.A., IMPRESA PIZZAROTTI & C. S.p.A., ITINERA S.p.A.
 
SALINI Costruttori S.p.A. (capogruppo), Vianini Lavori S.p.A., Ghella S.p.A., TODINI Costruzioni Generali S.p.A. 
 
CONSORZIO STABILE SIS SOCIETA’ CONSORTILE PER AZIONI: consorzio stabile fra le imprese SACYR S.A., INC srl, SIPAL S.p.A.
 
TECNIMONT S.p.A. (capogruppo), SAIPEM S.p.A., SOCIETA’ ITALIANA PER CONDOTTE D’ACQUA S.p.A., RIZZANI DE ECCHER S.p.A.
 
STRABAG AG (capogruppo), GRANDI LAVORI FINCOSIT S.p.A., IMPRESA COSTRUZIONI GIUSEPPE MALTAURO S.p.A., ADANTI S.p.A.
 
“Si tratta di 5 grandi aggregazioni che riuniscono tutte le più importanti imprese di costruzione d’Italia e le maggiori d’Europa – dichiara l’Amministratore Delegato di Autostrada Pedemontana Lombarda spa, Salvatore Lombardo -: il fatto che tutti i 5 gruppi qualificati prima dell’estate scorsa abbiano presentato offerta, e che nessuno di loro abbia richiesto proroghe, rappresenta per noi, ed è soprattutto per il territorio, la dimostrazione della qualità del progetto e della sua realizzabilità, nei tempi, nei modi e nei costi previsti”.
 
La gara sarà aggiudicata nelle prossime settimane da una Commissione Ministeriale che verificherà le offerte, la qualità delle opere, il miglioramento del rapporto tra infrastruttura e territorio, la riduzione dei disagi  di cantiere. Una volta aggiudicato l’appalto, comincerà la redazione del progetto esecutivo e, entro l’autunno di quest’anno, l’avvio dei lavori che dovranno completarsi entro la fine del 2014. Un anno prima sarà completata e aperta al traffico la Tratta A e le tangenziali di Como e Varese, i cui lavori sono partiti all’inizio del 2010.

14 gennaio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi