Varese

Il Pdl sfiducia Giordano. Avanti con Lega e Udc

Il coordinatore Pdl cittadino, Aldo Colombo

Il verdetto è stato pronunciato: l’assessore al Commercio, Salvatore Giordano, non è più assessore. Nel senso che il Pdl di Varese, dopo attente valutazioni, lo ha sfiduciato. Il coordinamento cittadino del Popolo della Libertà di Varese, nella riunione di lunedì sera, facendo proprie anche analoghe valutazioni dei consiglieri comunali e della delegazione di Giunta del PdL, ha confermato che l’Assessore Giordano non rappresenta più il partito nell’ambito dell’esecutivo cittadino.

Come dice il coordinatore del Pdl varesino, Aldo Colombo, “sentito anche il coordinatore provinciale, è già stato richiesto al sindaco di provvedere alla revoca delle deleghe assessorili assegnate a Giordano, provvedendo ad affidarle al vicesindaco De Wolf, mantenendo così un razionale equilibrio della giunta di Varese ed operando nel contempo un sensibile risparmio economico”.

Quali le motivazioni di questa decisione? “La strada intrapresa dall’assessore Giordano, che per anni ha lavorato per il governo di centrodestra della città - continua il coordinatore Colombo -,  si sta progressivamente allontanando da quella dell’alleanza che governa il capoluogo e sembra diretta, analogamente a quella dei suoi nuovi referenti nazionali di Futuro e Libertà, verso un incomprensibile limbo politico, se non addirittura verso l’opposizione di sinistra. Anche alcune recenti incomprensioni amministrative nei temi di competenza sono ad attestare la poca chiarezza della visione politica oltre che il carente confronto con i consiglieri eletti”.

Ma le novità non finioscono qui, in casa Pdl. Non ci saranno più i gruppi distinti di Forza Italia e An, ma un solo gruppo consiliare. Conclude infatti Colombo: “Si darà subito vita al gruppo consiliare unico del PdL, mentre l’azione politico amministrativa dell’alleanza di governo locale tra PdL, Lega e UDC prosegue per raggiungere gli obiettivi amministrativi stabiliti e nel contempo sia avvierà a breve il lavoro di impostazione del programma elettorale per le prossime elezioni amministrative”.

13 gennaio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi