Varese

Orchestra e coro del Liceo Musicale in scena per l’Endas

Un momento del concerto all'Apollonio

Un concerto che ha fatto assaporare agli spettatori sonorità e atmosfere coinvolgenti. Ma che soprattutto è servito a dare un’opportunità di esibirsi a giovani musicisti, cosa non così frequente attualmente. E’ stato questo il senso del concerto organizzato, domenica sera, al Teatro Apollonio di Varese, dal Circolo Endas Severo Piatti di Varese.

Un concerto diviso in due parti, sempre con realtà uscite dal Liceo Musicale di Varese: nella prima si è esibito l’Ensemble di Sassofoni diretto dal maestro Giuseppina Levato e poi è stata la volta di Orchestra e Coro, diretti rispettivamente dai maestri Roberto Perata e Gabriele Conti.  

Un appuntamento promosso da una radicata associazione varesina, che ha proposto alcune melodie accattivanti interpretate dai sax del Liceo Musicale, che si sono confrontati con colonne sonore a stelle e strisce, come nel caso di brani entrati a fare parte di pellicole come ”Blues Brother”. L’orchestra di giovani musicisti ha invece affrontato prima una Sinfonia di Haydn (la 53 in re  minore) e poi le popolari ”Danze polovesiane” dal Principe Igor di Alexander Borodin. In questo secondo brano il colpo d’occhio era impressionante: tra orchestra e coro l’ampio palcoscenico del teatro di piazza Repubblica era interamente occupato.

Nonostante qualche imprecisione, scusabile per la giovane età dei musicisti, l’impegno e l’entusiasmo degli esecutori hanno reso il concerto un appuntramento che si è meritato gli applausi e la richiesta di un bis finale.

9 gennaio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi