Lettere

Valle Olona, ripristinate la scaletta

La storica “scaletta” di Valle Olona è un passaggio molto utilizzato dai pedoni per ovviare al tratto di strada che collega Biumo Inferiore con il rione cittadino a fondo valle. La decisione di risistemarla, dopo tanti anni,  è sorta a seguito della costruzione della tangenzialina: anche la scaletta è stata infatti inserita nel piano di compensazione ambientale a favore del rione di Valle Olona. Ora, il 16 novembre, il tratto di strada è stato chiuso

al passaggio da entrambi gli accessi e per tre giorni un operaio vi ha lavorato, asportando i gradini esistenti per risistemarne di nuovi. Ma da allora tutto tace: nessuno più si è visto e resta solo il divieto di percorribilità del tratto di strada dall’una e dall’altra parte.

Fatto sta che alcuni cittadini, a seguito dell’allungamento di strada di almeno 4 tornanti,  reso necessario dalla chiusura della familiare e abituale scorciatoia, ha pensato di ovviare e passare ugualmente con rischi per la sicurezza di tutti.

Il termine dei lavori era infatti previsto per il 18 dicembre e sicuramente il maltempo ha influito sulla dilazione  dei tempi necessari al ripristino del percorso, ma tanti giorni in stato di abbandono di certo favoriscono il fatto che “il bisogno aguzzi l’ingegno” e che, per evitare un lungo tratto di strada,  i cittadini si organizzino in qualsiasi modo.

Abbandono della cosa pubblica che nel rione è stato di recente pagato dai contribuenti: una serie di sacchi di cemento collocati lungo la via Dalmazia, in attesa di una risistemazione dei piloni della luce, ha fatto sorgere il dubbio di essere stata asportata (almeno così è parso, visto che non si sono più progressivamente ritrovati dove erano stati posti) dal momento che per diversi giorni sono stati alla mercè di chiunque sul marciapiedi.

Pur nella comprensione di tutte le difficoltà, i cittadini del rione chiedono un maggiore interessamento per una zona cittadina che ha ceduto tanto in termini paesaggistici, ambientali e di rispetto della proprietà privata per favorire la costruzione di infrastrutture di valore provinciale.

La richiesta è quindi quella di un tempestivo ripristino della scaletta di Valle Olona, di modo che i pedoni non siano più costretti a percorrere un tratto di strada molto lungo per ovviare all’utilizzo dell’auto. In particolare è opportuno sia favorire quei cittadini che si impegnano a combattere l’inquinamento atmosferico preferendo una salutare camminata a piedi, sia le persone del rione che abitano nella zona adiacente al rione di Biumo e che si recano a Valle Olona per le provviste quotidiane, la frequenza ai riti in parrocchia e per i genitori che accompagnano i bambini alla scuola elementare e all’asilo.

Maria Grazia Zanzi

1 gennaio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi