Varese

Pagamenti degli enti locali? Da oggi saranno più rapidi

Il momento della forma del Prefetto. Accanto il sindaco Fontana

Le pubbliche amministrazioni ritardano i pagamenti alle imprese? Un problema reale, che spesso crea difficoltà e disagi alle imprese, soprattutto piccole e medie. La Camera di commercio quantifica in un 58% le piccole imprese che in Italia subiscono ritardi di questo genere. E per più della ,metà si tratta di un ritardo che va oltre i due mesi, con punte di sei mesi. Il credito medio scaduto si aggira sui 28 mila euro per le imprese che lavorano con le pubbliche amministrazioni, con un ammontare complessivo di otto miliardi e mezzo. Pagamenti che non avvengono per gli stretti vincoli imposti agli enti locali dal patto di stabilità.

Cifre allarmanti, alle quali un’intesa sottoscritta questa mattina alle Ville Ponti di Varese intende offrire una soluzione, lameno fino al 31 dicembre 2012, quando una direttiva europea entrerà in vigore sui tempi certi di pagamento da parte della pubblica amministrazione. Lo strumento innovativo messo in campo questa mattina è un protocollo sottoscritto dalla stessa Camera di commercio, insieme a Prefettura, Provincia, Anci Lombardia, Upel , sindacati confederali, associazioni di categoria e, soprattutto, diversi istituti di credito. Come spiega il presidente della Camera di commercio, Bruno Amoroso, “grazie al protocollo i crediti vantati dalle imprese nei confronti della pubblica amministrazione possono essere ceduti agli istituti di credito che aderiscono all’accordo”. A questo punto saranno le banche ad effettuare i pagamenti. “E questo – continua Amoroso – perche gli enti locali, da parte loro, certificheranno liquidità ed esigibilità del credito”.

“Vanno ringraziate le banche – dichiara il Prefetto Simonetta Vicari – perchè, se inizialmente non si erano messe molto in gioco, oggi hanno onorato la funzione sociale del credito”. Per la Vicari, un’iniziativa che “riporta l’economia ad un valore di eticità”.

Il tutto ha origine, interviene il presidente della Provincia di Varese, Dario Galli, “da una situazione che non ha né capo né coda”. Spiega infatti Galli che ci sono limiti imposti ad opere e servizi, ma anche all’uscita della liquidità. “Oggi mettiamo una pezza ad una situazione, che ha fonda le sue radici in un sistema illogico e irrazionale”. Gli fa eco il sindaco di Varese, Attilio Fontana, qui come presidente di Anci Lombardia. “Il patto di stabilità crea difficoltà non solo agli enti locali, ma all’economia nel suo complesso”. Spiega Fontana che gli enti locali sono i più grandi investitori nel Paese. “Del resto – continua il presidente Anci lombardo – nessuno ha il coraggio di andare in Europa a rinegoziare il patto”. Conclude con parole quasi dialettali: “Se ci lasciassero lavorare, a noi lombardi, saremmo in grado di risolvere i problemi della nostra collettività e di tutto il Paese”.

Ecco i sottoscrittori del patto:

Promotori Istituzionali
·        Camera di Commercio di Varese
·        Prefettura di Varese
·        Provincia di Varese
·        ANCI Lombardia
·        UPEL Unione Provinciale Enti Locali
 
Intermediari Finanziari
·        Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate Sc
·        Banca Nazionale del Lavoro Spa
·        Banca Popolare di Bergamo Spa
·        Banca Popolare di Lodi Spa
·        BIIS – Banca Infrastrutture Innovazione e Sviluppo Spa
·        Credito Valtellinese Sc
·        Intesa SanPaolo Spa
·        Unicredit Spa
 
Associazioni di Categoria
·        API Associazione Piccole e Medie Industrie della provincia di Varese
·        UNIVA Unione degli Industriali della Provincia di Varese
·        Associazione Artigiani della Provincia di Varese
·        C.N.A. Confederazione Nazionale Artigianato
·        Confesercenti provinciale di Varese
·        UNIASCOM Unione delle Associazioni Commercianti della Provincia di Varese
·        Federazione Provinciale Coltivatori Diretti di Varese
·        Confcooperative – Unione Provinciale di Varese
·        A.S.E.A. – Associazione degli Spedizionieri e Autotrasportatori della Provincia di Varese
·        Associazione Costruttori Edili della Provincia di Varese
·        Associazione Imprenditori Europei
·        Federazione delle Associazioni della Compagnia delle Opere della Provincia di Varese
 
Organizzazioni Sindacali
·        CGIL Camera del Lavoro Territoriale
·        CISL Unione Sindacale Territoriale di Varese
·        UIL Camera Sindacale Provinciale

23 dicembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi