Varese

“Finché vivi splendi” incorona poeti quattro teenager

Il poeta Giovanni Calarco

Una giusta via di mezzo tra divertimento e impegno, tra ambizioni artistiche e giusta consapevolezza che la strada è lunga. Così si è sviluppato, nel pomeriggio di ieri, presso Villa Recalcati, l’appassionante tredicesima edizione di “Finchè vivi splendi”, certamen poetico per teenager che per sottotitolo aveva “Il gusto della vita”. Quest’anno al concorso ideato e presieduto da Silvio Raffo ha partecipato una decina di ragazzi e ragazze tra i 16 e i 22 anni. Ma con la sincerità disarmante che gli si conosce, Raffo, ad inizio kermesse, ha riconosciuto che il numero dei partecipanti sta progressivamente diminuendo. Un vero peccato perchè, come lo stesso poeta varesino ha rimarcato, “è bello che i giovani possano esprimere i loro sentimenti in questo mondo orrendo”.

E così il certamen si è dipanato lungo l’intero pomeriggio, sempre a cavallo tra una briosa gita scolastica all’estero e un momento di verifica scolastica di fine anno sulla preparazione degli allievi. Con Raffo grande cerimoniere, capace di dispensare complimenti e severi richiami a “leggere a voce più alta e con la bocca più vicina al microfono”, passando da una stretta di mano ad una vecchia insegnante ad un applauso di incoraggiamento per qualche poeta in erba un po’ timido.

Piuttosto variegato il panorama delle performance dei giovani autori. C’è chi, come Massimiliano Labanca, ha letto in greco antico. O chi, come Antonella D’Ambrosio, si è misurata con un passo della Commedia di Dante perchè “esprime molto bene ciò che sento”. C’è anche chi ha letto Montale o addirittura Brodskij, e chi si è spinto, come l’eccentrico e simpatico Simone Galeandro, a ripescare un Gozzano decente e poco conosciuto. Complessivamente questi ragazzi hanno gusto quando scelgono autori che devono accompagnare ai loro versi. Quanto alla lettura, risulta molto scolastica, piuttosto rigida, senza chiaroscuri. Al di là dell’esito del concorso, si sono segmalati come bravi autori e interessanti personaggi il milanese poeta-filosofo Stefano Sammarco e la timida e intensa Gastela Dili, che prima legge Prevert in francese e poi, dopo una ricerca affannosa, recupera alcune sue poesie, davvero belle. Il tutto inframmezzato dalle melodie celestiali del giovane Niccolò Cassina.

Una bella festa dedicata alla poesia, tutto sommato, dove anche il presidente della Provincia Dario Galli ha voluto essere presente. Primo si è piazzato Ivan Ferrari, secondi pari merito Labanca e Andrea Crespi (assente, ma con i testi, uno in greco, arrivati alla giuria), e terzo è arrivato Paolo Bottinelli, unico poeta proveniente dallo Scientifico Ferraris di Varese. Ma tra chi ha letto c’erano anche alcuni giovani poeti fuori concorso: tra questi Giuseppe Della Misericordia con le sue divertenti composizioni e Viviana Faschi con i suoi poemetti in prosa dedicati a Milano. Ma a proporre il testo forse più suggestivo è stato Giovanni Calarco.

Un Golem, personaggio fantastico della tradizione ebraica, che incute paura e sovrasta gli umani. E tra questi c’è anche Belinda. Una sottile cornice di nomi e atmosfere yiddish che, come un filo di fumo, ci conduce verso una memoria drammatica: una data, 16 ottobre del ’43, e un luogo-simbolo, il Portico d’Ottavia a Roma. Una razzia che compiono, come scrive Calarco, “i gentili”. Un atto di barbarie, che Calarco racconta, in una prosa asciutta, flash d’autore, attraverso piccoli indumenti di bambini lasciati sul selciato (come in un vecchio e bellissimo spettacolo di Moni Ovadia dedicato a Kafka). Be’, se questi sono gli esiti di rassegne come questa, lunga vita a “Finché vivi splendi”.

- FOTOGALLERY

10 dicembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a ““Finché vivi splendi” incorona poeti quattro teenager

  1. Tweets that mention “Finché vivi splendi” incorona poeti quattro teenager – Varese Report -- Topsy.com il 10 dicembre 2010, ore 21:58

    [...] This post was mentioned on Twitter by Varese Report, Mysteriously Unnamed. Mysteriously Unnamed said: #Varese: “Finché vivi splendi” incorona poeti quattro teenager http://wp.me/pQLcc-8ph [...]

Rispondi