Varese

Fontana smentisce Marantelli. E invita a “fare squadra”

Il sindaco Attilio Fontana

Dura polemica ieri del deputato Pd, Daniele Marantelli, contro il governo e soprattutto sull’assenza di risposte concrete ai bisogni avvertiti dai varesini. Scende in campo contro il deputato varesino del partito di Bersani il primo cittadino in persona. Che spiega come sono andate le cose.

A proposito dell’accusa di Marantelli che iul governo avrebbe bocciato la richiesta del Comune di Varese dio partecipare ai fondi dell’8 per mille per riparare ai danni subiti per l’alluvione del luglio scorso, il sindaco di Varese la smentisce: “Il Comune non ha mai richiesto l’utilizzo dell’8 per mille per il recupero idrogeologico di Varese. L’amministrazione comunale aveva invece già presentato un progetto per la sistemazione del corso del fiume Olona. L’iter di approvazione, con un esborso da parte del Ministero dell’Ambiente pari a 17 milioni di euro, era quasi completato quando la Corte Costituzionale, su ricorso della “rossa” Toscana, ha affermato che la materia era di competenza delle Regioni, e quindi il Ministero non ha potuto procedere all’erogazione del cospicuo contributo. Nonostante ciò, ho già parlato con la Regione per ottenere un primo finanziamento per un nuovo progetto esecutivo: la Regione si è impegnata per un finanziamento pari a 5 milioni di euro. Una quota più bassa rispetto a quella ministeriale dal momento che le esigenze sul territorio sono numerose, e le cifre vanno ripartite su molti fronti”.

Continua il primo cittadino di Varese: “L’onorevole dovrebbe quindi informarsi meglio prima di rilasciare dichiarazioni destituite da fondamento”. E aggiunge: “Se imparassimo ad essere prima difensori del nostro territorio al di là dell’appartenenza al partito politico, forse la situazione della nostra regione e del nostro territorio sarebbe migliore. Ma, purtroppo, più di ciò contano due o tre voti da strappare agli avversari”.

9 dicembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Fontana smentisce Marantelli. E invita a “fare squadra”

  1. mary il 10 dicembre 2010, ore 10:09

    Fontana chiede di fare squadra per il territorio ma lui è il primo ad agire in nome dell’appartenenza partitica alla Lega Nord. Mi ricordo benissimo le promesse fatte dal ministro Maroni e dal sindaco, a nome della Lega Nord, per guadagnare 3 o 4 voti, alle famiglie, alle imprese, ai negozi che hanno subito 20 milioni di danni nell’alluvione del 2009. Promesse mai mantenute! Ora è troppo comodo chiedere di fare squadra. Il sindaco dovrebbe solo vergognarsi.

Rispondi