Milano

Primina della Scala, gli under-30 promuovono Valchiria

Waltraud Meier (Sieglinde)

Tanti anche quest’anno gli under-30 che hanno partecipato alla primina della Scala di ieri, con la possibilità di buttare un occhio alla Valchiria prima della passerella del 7 dicembre. Alla fine applausi a scena aperta per la regia ipertecnologica di Guy Cassiers, applausi che spazzano via le polemiche.

La primima è stata ideata due anni fa dal sovrintendente Lissner e questa volta sottopone i giovani amanti dell’opera a sfidare le cinque ore dell’opera wagneriana. l’anteprima del 4 dicembre aveva prezzi davvero popolari – dieci euro, poco meno del cinema – per duemila ragazzi.

Alla primina si va per gustarsi lo spettacolo, nessuno sfoggio di ostentata eleganza. I ragazzi prendono posto all’ultimo minuto, allo scoccare delle 17. Ma poi mostrano un’attenzione assoluta per l’opera, un occhio al display dove scorre la traduzione del testo (in tedesco). Spesso prima della partecipazione all’evento, c’è stata una certa preparazione, sul libretto o almeno sul soggetto che alla Scala viene proposto. Al termine dell’opera il giudizio dei giovani melomani è positivo, con apprezzamenti sulla regia, sulla direzione del maestro Baremboin.

Martedì la Prima del Teatro alla Scala di Milano verrà trasmessa in diretta in 90 sale cinematografiche italiane. La ‘Valchiria’ di Richard Wagner a partire dalle 17 entrerà nei cinema grazie al network digitale Microcinema e Rai Trade, andrà in onda in diretta anche sul neo canale digitale Rai 5.

6 dicembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi