Varese

A mezzanotte Filmstudio ’90 taglia la torta

Giulio Rossini taglia la torta

All’insegna del divertimento e del “quella volta c’ero anch’io”, la festa di ieri notte nella cantina CoopUf per festeggiare i primi vent’anni di Filmstudio 90, il cineclub più amato dai varesini. Una giornata intensa, quella di ieri, tra Twiggy, sala Filmstudio, cantina. Amici, collaboratori, ospiti, rappresentanti dei media si sono dati appuntamento nella sede di via De Cristoforis per fare gli auguri ad una realtà molto radicata e vivace, e al suo patron-fondatore Giulio Rossini.

Dopo la presentazione del volume celebrativo “Cinema, cultura, territorio” pubblicato da Arterigere, che raccoglie auguri, storie e testimonianze del percorso compiuto dal cineclub, è stata la volta del film “Precious” e di “Good bye Lenin”. Ma la festa è entrata nel vivo poco prima di mezzanotte con la proposta di due corti d”autore, Charlie Chaplin e Buster Keaton, ancora oggi divertentissimi. La colonna sonoora, rigorosamente “live” era firmata da Ermanno Librasi. Il tutto accompagnata da una bella spaghettata preparata ai fornelli da Andrea Frattini, e vigilata dalla brava Carlotta Girola.

Allo scoccare della mezzanotte, grande taglio della torta con alcuni tra i protagonisti di questi vent’anni, da Giluio Rossini all’attore Michele Todisco e al grande Alessandro Ale Leone. Mancavano all’appello, invece, i simpatici Lazzaroni e Gibilaro. Applausi e una briciola di commozione per un bel traguardo, e per le tante idee già allo studio. “Una bella festa davvero – dice Giluio Rossini – che è nello stesso tempo anche un piccolo bilancio di un’esperienza ormai davvero lunga”. E oggi si continua.

- FOTOGALLERY

5 dicembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi