Varese

Civati (Pd): uno sbadiglio ci seppellirà tutti…

I rottamatori del Pd bussano alla porta delle primarie. A farlo è Andrea Civati, giovane esponente del Pd di Varese, che con un intervento perentorio entra con forza, possiamo dire a gamba tesa, nel dibattito (o nell’assenza di dibattito) del centrosinistra  in vista delle elezioni amministrative. Civati rimarca che il dibattito in Casa Pd si esaurisce in commenti, prese di posizione, dichiarazioni.  E vorrebbe commentare tutto ciò con una battuta: “Uno sbadiglio ci seppellirà tutti…”.

Continua Civati: “Eh sì, perché alla persone “normali” e ai cittadini di Varese non importa nulla di queste piccole e misere beghe di famiglia; vorrebbero avere di fronte un partito che propone un percorso chiaro e che magari offre due o tre spunti di riflessione sul futuro della propria città. Certo, il candidato è importante, ma è anche importante come si giunge alla candidatura”.

“Con alcuni compagni di viaggio da mesi abbiamo chiesto che il Pd si faccia anzitutto carico di un dialogo con chi sbadiglia delle questioni di cortile – continua Civati -, con chi non fa parte dei partiti ma ha comunque voglia di discutere e proporre soluzioni per Varese. Con eccessiva semplificazione ci hanno definiti rottamatori, ma, osservando queste vicende interne, siamo piuttosto i “costruttori””.

Infine da Civati arriva un appello al vertice del Pd varesino: “Le questioni interne, vi prego, discutiamole dove dovrebbero essere affrontate: negli organismi del Pd. Parliamo di alleanze con chiarezza e concretezza, definiamo come e quando fare le primarie, incontriamo i partiti di centrosinistra e accordiamoci con loro senza pregiudizi. Così, credo, si debba fare: un sereno ma “vero” dibattito interno, per proporre una linea politica definita ma allo stesso tempo aperta al contributo di tutti i cittadini”.

2 dicembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti a “Civati (Pd): uno sbadiglio ci seppellirà tutti…

  1. potenziale elettore il 2 dicembre 2010, ore 18:35

    rottamatevi, ricostruitevi, evolvetevi… insomma fate qualcosa ma fatelo in fretta.
    ora il PD è invotabile e su varese, mentre gli altri già scalpitano, non esiste ancora un candidato sindaco di sinistra, centrosinistra, progressista, alternativo…
    uno che poteva galoppare nelle praterie lasciate libere dalle beghe tra pdl lega e fli. invece catatonia politica.

  2. potenziale ex elettore il 3 dicembre 2010, ore 09:55

    va bene i personalismi, ma forse mettere giù quattro o cinque punti qualificanti per la città… così il giovane Civati a corredo di condivisibili dichiarazioni non sarebbe costretto a fornire una foto “carina” con la testa raddrizzata sull’orizzonte (marino? non varesino), e il bollino di colore sul contorno bianco e nero; anche la Oprandi offre qualche foto un po’ “in”; pensare dopo al candidato correndo il rischio di una pelle imperfetta in cambio di un po’ di utile saggezza? O dobbiamo essere tutti berlusconian/carfagnani?

  3. mary il 3 dicembre 2010, ore 12:47

    Ma che vuole questo Civati? La sua lettera è incomprensibile. Parla in politichese. Nessun argomento concreto utile alla città. Che tristezza questi giovani peggio dei vecchi. Fanno proprio sbadigliare!

  4. potenziale elettore il 3 dicembre 2010, ore 14:43

    giusto commento quello di “potenziale ex elettore”. non conosco il sig. civati, ma appena vedo queste immagini m’incazzo subito, tali e tanti sono i miei pregiudizi nei confronti del PD (non solo varesino). sempre lì, carini e mai scomposti, con la faccina supponente. sempre pronti a proporre una ricetta alternativa, ma mai che la si proponga questa ricetta alternativa. poi magari il sig. civati e di tutt’altra pasta… ed allora auguri… stiamo aspettando solo un segnale dallo spazio profondo….

  5. Andrea Civati il 6 dicembre 2010, ore 12:28

    Per la cronaca: la foto non l’ho suggerita io, nè tantomeno ho applicato io il contorno colorato intorno al viso. E’ stata trovata dal giornale su internet. Però mi pare che se le uniche osservazioni che si fanno riguardano la foto, siamo messi male.

Rispondi