Varese

Ars Cantus, concertone per scuole al Palazzetto

L'assessore alla Cultura Francesca Brianza

Musica per le scuole. Ma musica di buona qualità, con un programma di sala mirato e, soprattutto, nel solco di una programmazione della Provincia di Varese che con l’associazione Ars Cantus di Venegono Inferiore ha concluso una convenzione. E così dopo un concerto memorabile per il taglio del nastro della mostra di opere dello scultore Gio Pomodoro, e poi due concerti a Laveno e a Casciago Giancarlo Sangregorio. Questa volta l’esibizione del complesso orchestrale, diretto dal maestro Giovanni Tenti, in versione maxi (200 elementi), sarà rivolta alle scuole superiori, anche se alla notizia del concerto sono arrivate iscrizioni di classi delle medie e delle elementari.

Il concerto dal titolo “C’era una volta” è in programma per sabato 4 dicembre, in una location irrituale per la musica classica: il PalaWhirlpool di Varese, alle ore 11. Un concerto, come spiega Tenti, tutto dedicato all’amore e ai sentimenti, tematiche molto vicine ai ragazzi. Nella prima parte ci sarà Pëtr Il’ic Cajkovskij, con Romeo e Giulietta – Ouverture-Fantasia, poi Giuseppe Verdi con la prima scena del II Atto di Aida, mentre nella seconda parte sarà la volta di Nikolaj Rimskij-Korsakov con il Capriccio Spagnolo – op. 34 e del grande Ennio Morricone con una Suite Western (Per un Pugno di Dollari, Il Buono, il Brutto, il Cattivo, C’era una volta il West, Per qualche dollaro in più). Con il soprano Chiara Tenti e il mezzosoprano Laura Tenti, al violino Andrea Bordonali e al liuto cantabile e all’armonica Matteo Bonizzoni.Partecipazione straordinaria del Gruppo Danza Agrate.

Un’occasione, la presentazione del concerto di Ars Cantus a Varese, per l’assessore alla Cultura della Provincia, Francesca Brianza, di confermare alcune linee di forza nella programmazione delle iniziative supportate da Villa Recalcati. Una programmazione coerente di cui va dato atto all’assessore leghista, che continua a proporre eventi portati avanti negli anni, migliorati e rafforzati, dal “Premio Chiara” al Premio Morselli, e più avanti anche il Festival del Giallo e un festival del teatro legato a Silvio Raffo. “L’Amministrazione provinciale sostiene con forza questa iniziativa – dice la Brianza – che punta a far incontrare il mondo della musica e i giovani. Il concerto di Ars Cantus è una delle iniziative che Villa Recalcati organizza per i nostri ragazzi, i quali hanno l’opportunità di avvicinarsi al teatro, piuttosto che al cinema o alle mostre. Nella ricca programmazione culturale, infatti, cerchiamo sempre di calendarizzare iniziative che possono coinvolgere i ragazzi, poiché credo siano momenti formativi, oltre che di svago e di socialità, molto importanti”.

2 dicembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi