Varese

Torna la jena amata da Tarantino. Al Liceo Musicale

Una sequenza del film di Canevari

Venerdì 3 dicembre, alle ore 18.30, presso il Liceo Musicale di Varese, scambio di auguri tra Varese e Lucera, sotto il titolo “Perché Varese, perché Lucera? Perché due città culturali  sono meglio di una”. Una simpatica manifestazione che avrà come suo cuore pulsante la proiezione di un piccolo cult-movie venerato dal regista Quentin Tarantino: “Hybrid, una jena in cassaforte”, la pellicola che il regista Cesare Canevari girò interamente a Villa Mylius a Varese.

All’incontro organizzato dal vulcanico Ninì Della Misericordia, parteciperanno l’assessore alla Promozione del territorio del Comune di Varese, Enrico Angelini, Arturo Bortoluzzi, direttore di Varese Europea, Matteo Sacchetti, Ordine degli Architetti della provincia di Varese e docente al Politecnico, Giancarlo Di Ronco, presidente della Pro Loco di Varese, “Vic” il cavaliere Vincenzo Bifulco.

Nel corso della serata natalizia degustazione di prodotti tipici Emporio di Santa Maria del Monte e Il Crivello di Varese, e Terre e Gusti di Lucera.

Il film ha già conosciuto alcune proiezioni precedenti: una a Villa Mylius e una nell’Aula Magna dell’Università dell’Insubria, dovce si è tenuto un dibattito, con interventi del critico cinematografico della Prealpina, l’insuperabile Diego Pisati, e della giornalista della Provincia di Varese, la brava e spiritosa Adriana Morlacchi.

1 dicembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Torna la jena amata da Tarantino. Al Liceo Musicale

  1. Paolo Franchini il 2 dicembre 2010, ore 11:50

    Sempre in tema di noir e proiezioni, colgo l’occasione per ringraziare anche qui la Pro-Loco di Varese che ha fornito con entusiasmo il proprio patrocinio gratuito al corto “made in Varese” L’UOMO COL TOSCANO presentato pochi giorni fa al Multisala Impero.

  2. Adriana il 2 dicembre 2010, ore 14:59

    Spiritosa?!?! Questo non me lo aveva mai detto nessuno

Rispondi