Cultura

Ora Guido Morselli si scopre scrittore fantasy

Brava e competente, Linda Terziroli è la "mamma" del Morselli

Alla sua terza edizione la manifestazione “Guido Morselli, il genio segreto”, un convegno in quattro incontri e un premio letterario, è già entrato nel novero delle eccellenze. Innanzitutto perchè rivisita Morselli, dopo che per decenni si è parlato solo di Piero Chiara. Poi perchè offre interventi che, al di là dell’accademismo, come diceva oggi l’eccellente e fascinosa Linda Terziroli, segretario del premio, si rivelano un piccolo tesoro di informazioni e di raffinatezze per golosi di letteratura. Infine perchè, partito un po’ in sordina, oggi si impone nell’ambito delle iniziative culturali della nostra provincia.

Com’è noto, deus ex machina delle iniziative è sempre lui, Silvio Raffo, che oggi è arrivato alla conferenza stampa a Villa Recalcati con una fila di giovani studenti alle prese, alla loro giovane età, con un colosso come Morselli (beati loro averlo scoperto così presto). E ha subito rimarcato come la manifestazione sia organicamente l’insieme di momenti di confronto e un premio riservato a romanzi inediti, che questa volta hanno come tema “Vivere”, che in effetti sembra un po’ il titolo di una sit-com televisiva. Come lo scorso anno, il vincitore sarà pubblicato dalla Nuova Editrice Magenta. E qui parte un breve appello: qualcuno ha mai visto pubblicato il volume vincitore della prima edizione del Morselli? Pubblicato da Macchione, non si è mai visto in giro. E la curiosità è assai diffusa in proposito. 

Ma torniamo al programma della kermesse. Si parte sabato 11 dicembre, a Varese, presso Villa Recalcati, alle ore 16.30, con l’incontro “Fantastica vertigine”, dedicato a “Dissipatio H.G.”, un bel romanzo, che Raffo considera un romanzo fantasy e che predilige tanto rispetto alle altre opere di Morselli che queste ultime – a nostro avviso – finiscono per essere sempre relegate in secondo piano. Tra i relatori, oltre a Raffo e alla competente Terziroli, ci saranno la massima esperta di Morselli, Valentina Fortichiari, e un saggista molto esperto di fantasy e Tolkien, che ricordo molto apprezzato negli ambienti della Nuova Destra, Gianfranco De Turris.

La seconda giornata è venerdì 25 febbraio, alle ore 16.30, a Villa Toeplitz sede dell’Università dell’Insubria, dove si parlerà di “Guido Morselli, ragione e sentimento”, con diversi docenti dell’ateneo varesino-comasco, tra cui Gianmarco Gaspari, Angelo Stella, Alessandro Gaudio e, colpo di teatro, lo stesso magnifico rettore professor Renzo Dionigi.  Poi sarà la volta di un appuntamento alla Biblioteca Cantonale di Lugano, martedì 22 marzo, alle ore 16.30 ed infine, domanica 22 maggio, alle ore 16, gran finale alla Casina Rosa a Santa Trinita a Gavirate.

Qui, al di là della proclamazione dei vincitori, sarà possibile assistere a “Dissiparty”, performance e installazioni di artisti ch si confrontano con Morselli, un ingresso dell’arte nella manifestazione curato dall’associazione Stralis, che ai suoi vertici vede un’organizzatrice e un’artsita come Vera Portatadino.

- FOTOGALLERY

1 dicembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti a “Ora Guido Morselli si scopre scrittore fantasy

  1. patrizia emilitri il 1 dicembre 2010, ore 18:49

    veramente erano due i volumi pubblicati: il primo da Macchione e il secondo da Nuova Magenta…persi di vista entrambi. Ricordo solo (ero alla premiazione) che il primo posto era andato ad una signora con un romanzo legato ad un violino che mi aveva intrigato e il secondo era uno scritto a quattro mani di due giovani scrittrici ma non ricordo il tema.
    Comunque scomparsi entrambi.

  2. comitato G. Morselli il 4 dicembre 2010, ore 10:17

    Gentile Patrizia, non sono “scomparsi entrambi”.
    Gli Editori della prima stagione del premio letterario hanno garantito la pubblicazione dei volumi dei primi due vincitori.
    In particolare il secondo romanzo classificato, a cui Lei fa riferimento, “Felicità imperfetta”, scritto come Lei ricorda, a quattro mani da Maria Giulia Baiocchi e Annalina Molteni e pubblicato da NEM, ha avuto un notevole successo di pubblico e di critica, è stato inoltre presentato in molte librerie, tra cui La Libreria Feltrinelli di Corso Moro a Varese.
    Per quanto riguarda i due romanzi vincitori (primi due classificati) sono in fase di pubblicazione da NEM e saranno presentati in occasione dell’ultima giornata del Premio, ovvero nel giorno 22 maggio 2011 presso la Casina Rosa, nel Parco Morselli, a Gavirate.
    La invitiamo a seguire la nuova terza edizione del Premio dedicato a Guido Morselli con uguale entusiasmo e passione e a renderci partecipi di ulteriori dubbi o perplessità.
    Cordialmente,
    Comitato Guido Morselli

  3. a.g. il 4 dicembre 2010, ore 20:13

    Francamente il romanzo primo classificato nella prima stagione non si è mai visto in giro. Siamo pronti a cambiare idea, non appena ne avremo fra le mani una copia. Mentre, è vero, il secondo classificato della prima edizione è uscito dalla Nuova Editrice Magenta.

Rispondi