Varese

Mister Brown tra i banchi di Mazzini e Righi

Pellizzari interpreta in tv l'insegnante di inglese

Presentato oggi dall’assessore Patrizia Tomassini e dal dirigente dell’Istituto comprensivo Varese 1 Salvatore Consolo il progetto “Language Assistant” britannici. Il progetto nasce dalla collaborazione sinergica tra Istituto Comprensivo Varese 1 e Assessorato alle Politiche educative e pari opportunità del Comune di Varese e vuole offrire, nel prossimo anno scolastico, agli alunni delle future classi prime della scuola primaria “Mazzini” e della scuola secondaria “Righi”, la presenza di un assistente di lingua inglese che lavori in classe con gli insegnanti titolari, applicando la strategia educativa del C.L.I.L (Content and Language Integrated Learning). “E’ un progetto interessante e nuovo – spiega l’assessore Tomassini -: avvicinare i ragazzi alla lingua inglese da subito è fondamentale per l’apprendimento e per la carriera scolastica del futuro”.

“Si tratta di attuare un apprendimento integrato di lingua e contenuto con un evidente e mutuo vantaggio dei ragazzi delle scuole coinvolte e dell’Amministrazione comunale – spiega Salvatore Consolo – come si evince da diversi obiettivi: per gli studenti potenziare l’apprendimento della lingua inglese e fruire di un servizio educativo non presente in nessun’ altra realtà cittadina che possa fornire stimoli e motivazione ulteriore allo studio”. Importanti gli obiettivi anche per l’amministrazione comunale e l’istituzione scolastica: offrire un servizio nuovo a alunni e genitori, in considerazione della sempre maggiore importanza della lingua inglese; contribuire operativamente a un miglioramento dell’immagine della scuola perché possa essere percepita dall’opinione pubblica cittadina come scuola con un’impronta internazionale; instaurare rapporti di collaborazione con alcune istituzioni universitarie britanniche, offrire anche agli insegnanti occasioni di apprendimento.

Inoltre l’Istituto comprensivo e l’assessorato firmeranno a breve un accordo con l’Università di Birmingham in seguito al quale giungeranno a Varese a partire da ottobre 2011 due studenti universitari del terzo anno, selezionati dal Dipartimento di “Italian Studies” dell’Università britannica con cui si collabora. In base alle competenze possedute il language assistant farà lezione in compresenza col docente italiano per un minimo di tre ore settimanali per classe.

24 novembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi