Regione

Pd: in Regione bilancio solo chiacchiere e distintivo

E’ un voto negativo quello del Pd al bilancio di previsione appena approvato in Commissione Attività Produttive del Pirellone. Un bilancio dal quale sono state tagliate risorse per 130 milioni di euro, azzerando completamento alcune voci, soprattutto nel turismo e nel commercio, con grave danno per le imprese che operano in questi settori.

“L’azzeramento delle risorse sulle manifestazioni fieristiche per la promozione delle imprese artigiane lombarde in Italia e all’estero, per la valorizzazione della competitività delle piccole e medie imprese, per il fondo di rotazione per il finanziamento delle attività imprenditoriali e del lavoro autonomo così come per gli interventi di incentivazione e di sostegno per le imprese turistiche arrecherà gravi problemi all’economia lombarda – attacca il consigliere del Pd Stefano Tosi – . Inoltre sul sistema dei confidi, strumento tra i più apprezzati dalle imprese lombarde, occorre intervenire aumentando le risorse e dando maggiore disponibilità in questo momento difficile. Infine ci trova critici anche il meccanismo per la gestione dei bandi: serve portare avanti un lavoro di semplificazione e di accorpamento invece di disperdere i finanziamenti in mille rivoli”.

Per il Pd, che ha annunciato battaglia in Aula, mancano in questo bilancio le vere priorità: non c’è traccia delle politiche attive e passive per sostenere il mondo del lavoro.

22 novembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi