Canton Ticino

Il Cantone riprende le briglia della Regio Insubrica

Marco Borradori

La Regio Insubrica si dà nuove chance per sopravvivere. Dopo le defezioni che si sono registrate negli ultimi mesi, e che hanno messo in forse l’esistenza stessa dell’organismo transfrontaliero, oggi si è riunito l’Ufficio di presidenza della Regio a Mezzana (Cantone Ticino) per decidere le contromosse e tamponare l’emorragia che si è registrata. Non si è ancora dissolta l’eco della durissima polemica che il Comune di Stabio ha fatto nei confronti delle dichiarazioni del presidente Galli, che alcune innovazioni vengono messe in campo.  

Si avvicina la fine della presidenza del leghista Galli, un fatto che, secondo alcuni osservatori, potrebbe rasserenare il clima all’interno della Regio. E’ stata fissata la data dell’Assemblea plenaria che sancirà il cambio della guardia al vertice: la presidenza passerà a Marco Borradori (Consigliere di Stato del Cantone Ticino) lunedì 20 dicembre prossimo a Mezzana.

Nello stesso momento verrà aggiornata della Dichiarazione d’Intesa della Regio che prevederà, oltre ad altre, la modifica dell’art. 9 ove si specificherà che il Segretario generale, nominato su proposta del Cantone Ticino, sarà cittadino del Cantone stesso.

Presa d’atto delle dimissioni del segretario della Regio, l’avvocato Roberto Forte, che si concretizzerà alla fine del’anno. Nel 2011 si nominerà un nuovo Segretario generale e il Cantone Ticino si fa carico di proporre il nominativo del candidato.

22 novembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi