Canton Ticino

A Stabio Piero Chiara incontra la Svizzera

Lo scrittore Piero Chiara

Prosegue in Canton Ticino il ricco cartellone del Premio Chiara Festival del Racconto 2010 e prosegue intrecciandosi, insubricamente, al festival frontiere letterarie. Oggi pomeriggio sabato 13 novembre, alle ore 17, presso l’Aula Magna della Scuola Media, via Ligornetto, Stabio, Svizzera, è in programma l’incontro “Piero Chiara e la Svizzera”, con interventi dello storico Robertino Ghiringhelli e del presidente dell’associazione Amici di Piero Chiara, nonché ottimo poeta, Romano Oldrini. L’incontro è condotto da Maria Grazia Rabiolo, con proiezioni di immagini e interviste di Piero Chiara realizzate dalla RTSI.

Libertà, donne, cultura del quotidiano sono i tre concetti contenitori del rapporto tra Piero Chiara e la Svizzera.Vista nella fanciullezza attraverso gli acquirenti del mercato di Luino ed i racconti dei frontalieri e dei ferrovieri della stazione internazionale come un mirabile paese di bengodi, ammirato per le barche sontuose che solcavano il Lago, diventa dopo il 1943 il luogo rifugio dagli orrori della guerra.

Le caricature bonarie, ma non troppo, non sono altro che le diverse facce di un mondo che sa isolarsi e difendersi nel quale i sentimenti personali sfumano nelle differenti e spesso contrastanti tipologie. Dal casellante al suonatore, al ferroviere, al gendarme, al doganiere, ai liberi costumi delle donne, principale “motore” dell’agire umano, ad una cultura ad uso della vita quotidiana è tutto uno svolgersi delle luci e delle ombre della vita. Potremmo dire che la Svizzera è per Chiara un vivo archivio dei caratteri di un mondo che vuol salvarsi da solo e, se possibile, con gioia.

Segue una bella degustazione di prelibati prodotti locali.

13 novembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi