Varese

Stadio Ossola solidale con i bambini di Nassirya

Le autorità presenti alla premiazione

Affollato Teatro Apollonio di Varese, questa mattina, dalle scuole e dai ragazzi premiati per il concorso “Caro Carabiniere”, una manifestazione che ha visto la presenza di autorità cittadine, civili e militari. Presso lo stesso teatro varesino era stata allestita anche una mostra con le divise storiche dell’Arma dei Carabinieri.

Ecco i nomi di tutti i classificati: 4° classificato, tema “La strage di Nassirya” – Scuola Media Salvemini  – Alunni classe III D (Busoi, Chaudhari, Ferrazzo, Filippini e Manna); 3° classificato, poesia “Per non dimenticare” – Scuola Elementare S.G. Bosco – Alunni 5 a  Elementare; 2° classificato, “Lettera a un soldato”, -Scuola Media Dante  – Alunno classe III H Lorenzo Taras; 1° classificato, tema “Caro Carabiniere” – Istituto Salesiano “A.T. Maroni”- Alunni della classe 3 C.

A premiare i ragazzi vincitori i tre assessori comunali D’Aula, Tomassini e Federiconi, oltre al prefetto Vicari, al colonnello  Vincenzo De Marco, al deputato Marco Airaghi, direttore generale dell’Agenzia industrie difesa (Aid).

All’iniziativa di solidarietà “Quadratino d’Amore” sono giunti un assegno del Comune di Varese (valore 2500 euro) e un assegno delle scuole che hanno materne (valore 600 euro). Domani sabato 13 novembre è in programma la Partita della Solidarietà: in occasione della partita di campionato del Varese Calcio allo stadio Ossola (ore 15 Varese  Sassuolo) alla presenza delle autorità,  vertici dell’Arma dei Carabinieri e cittadini, la Società Sportiva Varese Calcio 1910 devolverà all’Associazione “I Bambini di Nassiriya”  una parte  del ricavato dei biglietti venduti. 

Per quest’importante occasione di solidarietà,  la Società Sportiva  ha deciso di promuovere biglietti speciali per gli studenti varesini, in modo che domani lo stadio Ossola possa essere “vissuto” da tanti bambini e famiglie che vogliono  aiutare i bambini  di Nassiriya  in difficoltà. Ci sarà un’apposita biglietteria a disposizione per il “Progetto Nassiriya”

12 novembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi