Varese

Non dimenticare Haiti. Cena alla Kolbe per l’ANPIL

Il manifesto dell'iniziativa pro Haiti

Si chiama “Emergenza Haiti” e mai titolo è stato più adeguato per evocare la situazione dell’isola che resta gravissima dopo che, nel gennaio scorso, è stata colpita da un terribile terremoto. E’ la cena benefica  proposta, venerdì’ 12 novembre, alle ore 20, dalla Parrocchia San Massimiliano Kolbe, in viale Aguggiari a Varese (iscrizioni entro martedì 10 novembre, con versamento della quota di partecipazione, 30 euro, telefonando allo 0332.821263, dalle 15 alle 20). Un’occasione per la parrocchia di raccogliere fondi in favore di un’associazione che si sta spendendo con grande generosità negli aiuti alle popolazioni civili di Haiti, l’ANPIL (Amici Nella Promozione Internazionale Lasalliana di Milano, www.anpil.org).

“Tutti sappiamo ciò che è successo in quell’isola, ma il tempo spesso fa dimenticare questi eventi drammatici; recentemente anche il colera e gli uragani stanno contribuendo a mettere a dura prova questa povera gente”, ricorda il varesino di origini haitiane Silvio Faschi, esponente dell’ANPIL.  “Si tratta di una cena con piatti tipici haitiani che ha lo scopo di raccogliere fondi a sostegno dei bambini orfani dei quali ANPIL si prende cura garantendo vitto, alloggio e istruzione”.

Il menu composto da piatti tipici comprende insalata haitiana, riso con fagioli rossi, pollo con noci di cocco e plantano, macedonia di frutta esotica. Un’occasione per unire una serata piacevole con importanti finalità benefiche.

8 novembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi