Regione

Cattaneo (Pdl): aumenti del 27%. Il Pd attacca

Aumenti in vista

In merito al taglio di 247 milioni di euro per il trasporto pubblico su ferro e su gomma e all’aumento delle tariffe del 27%, annunciati ieri dall’assessore regionale Raffaele Cattaneo al tavolo del Tpl, intervengono il capogruppo del Pd in Regione Luca Gaffuri e il consigliere regionale Stefano Tosi.

“Con questi aumenti si colpiscono due milioni di pendolari lombardi che fino ad ora hanno preferito il mezzo pubblico all’automobile – dichiarano – Tutto ciò significa chiedere soldi in più alle famiglie e aumentare il traffico e lo smog, che é il contrario di ciò che dovremmo fare. Denunceremo questa politica sbagliata, frutto dei tagli indiscriminati del governo, in ognuna delle 415 stazioni lombarde che già stiamo visitando da qualche giorno per censire i disagi dei pendolari che, è bene ricordarlo, non avranno alcun beneficio in cambio degli aumenti di biglietti e abbonamenti. Con questa operazione il Pdl e la Lega si assumono la grossa responabilità di aver tradito ancora una volta le promesse fatte ai cittadini”.

7 novembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi