Varese

Inquinate le fonti di Luvinate. Allarme a Varese

Questa mattina uno sversamento di sostanze dal cattivo odore ha inquinato la sorgente d’acqua che si trova nel territorio di Luvinate. Un fatto che ha subito allarmato la popolazione, la quale ha contattato Aspem, subito intervenuta insieme ad Asl e Arpa. La diagnosi immediata, è stata che si trattava di idrocarburi, considerato l’odore, ma le analisi che sono state immediatamente disposte daranno i primi risultati solo nel pomeriggio.

Si tratta delle fonti che approvigionano d’acqua, per il 30%, anche una parte di Varese, un fatto che ha mobilitato Palazzo Estense, che ha voluto subito avvisare i cittadini. E’ stato il sindaco in persona, Attilio Fontana, a parlare ai giornalisti convocati d’urgenza, dopo avere firmato un’ordinanza: “Le fonti di Luvinate sono state immediatamente monitorate e messe in sicurezza. Ma abbiamo voluto avvisare subito i cittadini che questo fatto potrà comportare disagi, una sospensione o una riduzione del flusso d’acqua”.

Come ha tenuto a dire William Malnati, presidente di Aspem Spa, “abbiamo subito bloccato le quattro sorgenti di Luvinate, ma le sostanze sospette sono già in circolo per cui è necessario che nessuno sdelle zone interessate beva l’acqua, ma ne faccia solo un uso igienico-sanitario”.

Oltre a Luvinate e Casciago, sono interessante le seguenti zone/quartieri: Montello (compresa vie Marzorati, Guercino, Crotti); Biumo Superiore;         Via Crispi (Comprese vie Cernuschi, Ronchelli); Via Oldofredi; Via Manara; Via Confalonieri; Via Fratelli Bandiera; Via Monte Tabor; Masnago (Comprese vie Bolchini, Manin, piazza Ferrucci, via Caracciolo da angolo con via Amendola verso Avigno/Casciago); Zona via Piemonte, via Giordani;
Calcinate degli Origoni; Lissago; Mustonate; Calcinate del Pesce; Avigno, S. Cassiano; Velate; S. Ambrogio; Fogliaro; Rasa; Sacro Monte; Campo dei Fiori. 

L’Aspem ha annunciato che in giornata farà un volantinaggio porta a porta per avvisare i cittadini dei disagi.

2 novembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Inquinate le fonti di Luvinate. Allarme a Varese

  1. Jessica Colombo il 2 novembre 2010, ore 20:44

    che caos…esselunga senza acqua…

Rispondi