Varese

Do you remember la Merini? Proposta al Sacro Monte

La poetessa Alda Merini

Pubblicazioni non sempre interessanti, non sempre utili, si stanno affollando sugli scaffalio delle librerie. Di Alda Merini, scomparsa un anno fa, l’industria editoriale non si dimentica. Con conseguente sopravvalutazione della stessa, a discapito di altri poeti e poetesse di significato maggiore.

Ma per quanto riguarda Varese, la città che le conferì nel 2005 la cittadinanza onoraria, da quel momento se l’è praticamente dimenticata. Sì, qualche proposta, ogni tanto, è saltata fuori, come l’angolo dei Giardini Estensi che il conisgliere Pdl Stefano Clerici voleva dedicare alla poetessa. Una proposta che come è uscita, così è rientrata. Ora si fa avanti il consigliere Alessio Nicoletti (Movimento Libero) per proporre una targa in memoria al Sacro Monte.

“Una proposta – spiega Nicoletti- che avrebbe un alto significato simbolico, non solo perché il Sacro Monte di Varese è una dei luoghi più belli e suggestivi della Lombardia, ma anche e soprattutto perché la cittadinanza onoraria ad Alda Merini fu conferita nell’ambito delle celebrazioni del quattrocentesimo anno della Via Sacra del Sacro Monte di Varese. Una presenza, quella della Merini, che favorì senza dubbio la valorizzazione del Sacro Monte, dove oggi chiediamo di collocare una targa in sua memoria per ricordarla per sempre.”

Proposte sporadiche e che restano sempre senza alcun seguito. Del resto, un poeta non può che essere ricordato attraverso la sua voce, i suoi versi, i suoi libri. E tra tante iniziative dedicate a questo o quel poeta, con rassegne e quant’altro, in teatrini e teatroni, nessuno ha pensato alla varesina Merini. Troppo spiazzante, l’Alda.

1 novembre 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Do you remember la Merini? Proposta al Sacro Monte

  1. Ombretta Diaferia il 1 novembre 2010, ore 11:26

    i varesini si ricordano i morti solo se conviene… Morselli docet!

  2. Martin Stigol il 1 novembre 2010, ore 20:31

    …. andem

Rispondi